Fermato dopo le botte al vigile. Fissata pure l’udienza

L’aggiornamento

Marcianise. E’ stata fissata per lunedì davanti al gip del tribunale di Santa Maria Capua Vetere l’udienza di convalida per Salvatore Allegretta, il 26enne residente a Parco Primavera e fermato questa mattina dopo l’aggressione al vigile Filippo Lasco. Il giovane in questo momento è nelle camere di sicurezza del comando della polizia municipale: sarà giudicato per direttissima per le ipotesi di reato di resistenza, violenza e minaccia a pubblico ufficiale.

Il primo lancio in anteprima assoluta di Edizione Caserta

Marcianise. Caos questa mattina al rione Santella: un agente del comando di polizia municipale, Filippo Lasco, è rimasto ferito dopo una colluttazione con un ambulante. L’episodio è avvenuto verso le 10,30 quando Lasco si è recato in via Santella per un controllo: in zona c’era un 26enne venditore ambulante di calzini, al quale il vigile ha chiesto di rimuovere la bancarella. Il giovane, residente a Parco Primavera, non solo si è rifiutato ma, stando a quanto riferito dal vigile ai colleghi intervenuti sul posto, ha mostrato un atteggiamento aggressivo bei confronti dell’agente.


Lasco è stato strattonato e poi il ragazzo gli ha sferrato un pugno allo zigomo, secondo quanto ha riferito all’arrivo al pronto soccorso. L’agente ha notato inoltre uno strano movimento e ha ipotizzato che volesse disarmarlo. Dalla pistola d’ordinanza è partito un colpo in aria che ha messo in fuga l’uomo.

Dopo poco sono giunti rinforzi, compreso il capitano Giuseppe Fedele, che hanno bloccato il 28enne. Il giovane è stato portato al comando dei vigili in attesa delle decisioni del magistrato di turno. Lasco si trova al pronto soccorso dell’ospedale di Marcianise con una ferita allo zigomo.




Condividi