Movida: rompeva i finestrini delle auto e arraffava tutto, beccato

Caserta. Agiva sempre nella stessa zona ed era ormai noto per il suo modus operandi, ma nessuno era ancora riuscito ad identificarlo. Tutto fino a ieri sera quando l’uomo, un cittadino serbo residente nel campo rom di Giugliano, è stato bloccato in flagranza di reato dagli agenti della Questura di Caserta.


Da settimane ormai, molte persone che di notte sostavano con l’auto in via Sardegna per dirigersi in un noto pub della zona, venivano colte da una brutta sorpresa. Il malvivente era solito rompere i finestrini delle vetture ed arraffare tutto il contenuto, aiutato anche dalla mancanza di adeguata illuminazione nella strada al confine con la frazione di Ercole, che gli permetteva di agire indisturbato senza essere visto. Non solo oggetti preziosi o autoradio, ma anche cappotti, soprabiti e qualsiasi cosa potesse essergli utile.

L’uomo è stato tratto in arresto in attesa del processo per direttissima.




Condividi