Spari in pieno centro, la ricostruzione. LE CONDIZIONI E LA TESTIMONIANZA

Acerra. Si torna a sparare nell’hinterland napoletano. Un uomo di 26 anni è stato ferito la scorsa notte a colpi d’arma da fuoco. Il fatto è accaduto ad Acerra. Il giovane, stando a quanto ricostruito dalle forze dell’ordine, si è presentato sanguinante al pronto soccorso della Clinica Villa dei Fiori.

I medici della struttura di corso Italia, riscontrando la gravità delle ferite riportate, hanno disposto il trasferimento all’ospedale Cardarelli di Napoli. Il giovane è stato ferito al’inguine e all’avambraccio. Sulla vicenda indaga la polizia.

Al momento non si esclude nessuna ipotesi. La persona ferita è Carmine Dell’Aversano, 26 anni, residente ad Acerra nel rione Gescal: a suo carico ha piccoli precedenti, ma la sua posizione viene comunque valutata con grande attenzione dagli investigatori. Le sue condizioni non sono ritenute comunque gravi dai medici del nosocomio partenopeo.


L’episodio è avvenuto nel centro storico della città di Pulcinella, in via Leonardo da Vinci, tra Parco Gravina e il Castello Baronale, in una zona che, soprattutto durante il weekend, è molto affollata di giovani. Stando ad un prima ricostruzione il giovane sarebbe stato avvicinato da due in scooter che gli avrebbero esploso contro almeno quattro colpi di pistola: due lo hanno centrato.

Il 26enne è stato già sentito dai poliziotti ma ha detto di non ricordare nulla di preciso e non ha fornito elementi decisivi alle indagini. Decisive potrebbero essere le immagini delle telecamere di videosorveglianza di alcune attività commerciali della zona.




Condividi