Botte al vigile, liberato l’aggressore di Lasco

Marcianise. E’ tornato già a casa Salvatore Allegretta, il 26enne residente a Parco Primavera, arrestato sabato mattina dopo l’aggressione al vigile urbano Filippo Lasco. Il gip del tribunale di Santa Maria Capua Vetere ha convalidato il fermo e disposto nei suoi confronti la misura dell’obbligo di dimora.

Allegretta è così tornato in libertà dopo essere stato trattenuto in camera di sicurezza a seguito del fermo. Niente processo per direttissima, come richiesto dal pm: sono stati chiesti i termini a difesa e tutto si discuterà in autunno. Allegretta resta comunque indagato per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale.


Stando alla ricostruzione della polizia municipale, avrebbe reagito in malo modo a un controllo degli agenti alla bancarella dove stava vendendo i calzini. Lo stand non era il suo, ma il giovane lavorava saltuariamente: all’arrivo degli agenti a Parco Primavera però è nato l’alterco conclusosi nel peggiore dei modi.

Allegretta, secondo quanto emerso, ha colpito con un pugno il vigile Filippo Lasco, dalla cui pistola d’ordinanza è partito un colpo in aria che ha messo in fuga il giovane prima dell’arrivo degli agenti che lo hanno arrestato.




Condividi