L’annuncio di Velardi: la stazione sarà rivoluzionata

Marcianise. Un binario eliminato, ascensori e un nuovo varco. Si prospetta un cambiamento rilevante per la stazione di Marcianise. A svelare i dettagli del piano è il sindaco Antonello Velardi in un post.

“La stazione ferroviaria di Marcianise cambierà presto volto. E, con essa, tutta l’area circostante. Tutto ciò avverrà in tempi brevi, entro ottobre i lavori saranno conclusi.

Più precisamente, sarà eliminato il primo binario e allargata la banchina per i viaggiatori, completamente coperta. Saranno installati gli ascensori per l’attarversamento sotterraneo dei binari. Sarà aperto un varco verso il rione Medaglie d’oro con l’abbattimento di ogni residua barriera consentendo l’accesso alla stazione non solo da piazza Foglia.

L’edificio della stazione verrà completamente ristrutturato con la creazione di spazi vivibili che saranno messi a bando: già vi immagino un ristorante e una serie di negozi. Un’area sarà riservata al Comune per l’accoglienza dei forestieri con indicazioni su Marcianise. Verrà inoltre costruito un parcheggio per una cinquantina di posti auto nell’area che dà su via Lucania: una grande valvola di sfogo, uno straordinario servizio soprattutto per i pendolari.

Il cantiere è già operativo, i lavori sono cominciati da qualche giorno. A scanso di equivoci, preciso che si tratta di un vecchio piano elaborato dalle passate amministrazioni cui va il merito dell’intuizione del progetto. Ma a scanso di equivoci devo aggiungere che il programma dei lavori era completamente fermo: abbiamo aggiornato il progetto e l’abbiamo sbloccato dopo un lungo pressing su Rfi, Rete Ferroviarie Italiane, che ringrazio. Ciò per effetto dell’impegno dell’ufficio tecnico comunale che analogamente ringrazio.

Abbiamo recuperato il tempo perduto, nel nome dell’efficienza. Fatti e non parole. Non vogliamo prenderci meriti che non abbiamo, ma rivendichiamo di non essere stati con le mani in mano. Con questo intervento cambierà radicalmente il volto di tutta l’area che gravita sulla stazione ferroviaria. Piano piano, i risultati arrivano: lo dico a chi sa solo blaterare e che finora, a Marcianise, ha pensato che andava bloccato tutto ciò che non realizzasse un interesse privato. Noi invece inseguiamo solo interessi pubblici, dell’intera comunità.”