A

Orrore sul litorale: con un morso stacca il dito del rivale

Litorale Domizio. Ancora un episodio di violenza sul Litorale Domizio, questa volta avvenuto nei pressi del viale Lago Patria e dalla dinamica decisamente agghiacciante. Protagonisti della vicenda due extracomunitari, probabilmente appartenenti a gruppi rivali, i quali intorno alle 15 di questo pomeriggio, hanno avviato un acceso diverbio.

Quella che sembrava essere solo una lite verbale particolarmente accesa, si è poi trasformata in una vera colluttazione sfociata nella violenza più becera. Uno dei due infatti, nella rissa ha staccato il dito del rivale, tranciandolo di netto con un morso. Immagini da brividi che riportano sotto i riflettori un fenomeno ampiamente denunciato dai residenti delle zone limitrofe, che da tempo chiedono l’allontanamento di una parte della comunità di immigrati, quella non rispettosa della legge e delle regole di convivenza civile. Secondo le denunce degli abitanti infatti, i litigi tra bande opposte di extracomunitari sarebbero all’ordine del giorno e spesso includerebbero anche i residenti.


“Solo nell’ultima settimana ci sono state due risse tra bande opposte di immigrati fronteggiatesi con bottiglie di vetro, mentre in un altro scontro è stata incendiata una vettura” è quanto riferito da alcuni cittadini di Licola scesi in piazza per protestare, i quali nella giornata di ieri hanno bloccato con bidoni della spazzatura e suppellettili vari il vialone che da Licola Borgo collega la zona di Varcaturo ed Ischitella.

Nel frattempo, l’uomo che nello scontro ha avuto la peggio, è stato trasportato al pronto soccorso dell’ospedale Pineta Grande ed è attualmente in sala operatoria, ma difficilmente potrà riacquistare l’uso completo della mano, poiché la falange staccata non è stata rinvenuta.




Condividi