A

Morto al cimitero, 3 a rischio processo: colpo di scena in udienza

Marcianise. Colpo di scena ieri al tribunale di Santa Maria Capua Vetere per il processo relativo alla morte di Salvatore Chianese, il 45enne di Mugnano, precipitato nel dicembre 2016 nella tromba delle scale del cimitero a Marcianise.

Il pubblico ministero Di Vico aveva chiesto il rinvio a giudizio per tre persone tra le quali Luigi C., Vincenzo C. e Domenico P. e ieri era in programma l’udienza preliminare. L’appuntamento è però saltato perchè uno degli indagati non poteva prendere parte all’udienza per motivi di salute, essendo ricoverato in ospedale. Le parti si sono aggiornate ad ottobre.

Le ipotesi di reato configurate dalla Procura sono quelle di omicidio colposo e violazione delle norme in materia di sicurezza sul lavoro. La famiglia della vittima si è costituita parte civile ed è rappresentata dall’avvocato Giuseppe Foglia. A difendere gli indagati, residenti tra Marcianise e Capodrise, l’avvocato Vincenzo Ferraro.


L’indagine fu portata avanti dalla polizia municipale. Stando a quanto ricostruito dagli investigatori, il 45enne è precipitato nella tromba dell’ascensore in costruzione all’interno del nuovo cimitero comunale. La tragedia avvenne durante le festività e scosse la comunità di Marcianise: in città vennero anche sospesi gli eventi di Natale in segno di solidarietà.




Condividi