Spaccio nel negozio, 3 condanne

MARCIANISE.  Droga nel negozio, condanne confermate. Nella giornata di lunedì la Corte di Appello di Napoli ha emesso la sentenza per tre personeaccusate di far parte di un’associazione per delinquere finalizzata allo smercio di eroina nell’ambito dell’inchiesta sulla base di spaccio organizzata all’interno del negozio “Autoricambi del Sole” in via Retella a Capodrise.

I giudici hanno confermato le tre condanne emesse lo scorso luglio dal tribunale di Santa Maria Capua Vetere che aveva inflitto 9 anni a Salvatore Russo, 43 anni, di Marcianise, 6 anni per il 39enne Francesco Piccirillo di Portico di Caserta e 6 anni per il 34enne Alessandro Fulvio Catalano di Recale. Pene dimezzate rispetto alla richiesta del pubblico ministero che aveva invocato condanne dai 18 ai 12 anni. A rappresentare i tre gli avvocati Angelo Raucci e Giuseppe Foglia.


Il personaggio chiave dell’inchiesta è il titolare del negozio “Autoricambi del Sole”, Salvatore Russo. Indagando sull’uomo i finanzieri della Compagnia di Marcianise scoprirono un vasto ed articolato traffico di sostanze stupefacenti ed una rete di contatti che partiva dalla Provincia di Caserta sino ad estendersi nell’hinterland partenopeo.

Salvatore Russo

La droga proveniva da soggetti Operanti a Napoli e giungeva direttamente a Marcianise attraverso un sistema a “staffetta”, ovverosia facendo precedere l’autovettura con a bordo il carico da altri veicoli condotti da complici, in modo da far scattare l’allarme in caso della presenza di posti di controllo predisposti dalle forze di polizia. Al centro di tutto c’era l’autoricambi gestito da Russo nei pressi del casello di Caserta Sud.




Condividi