Armi, arriva la decisione per un ras di Recale

Recale. Revocati i domiciliari al noto pregiudicato di Recale Francesco Mastroianni, per lui è stato disposto l’obbligo di dimora nel comune di residenza.
Classe 1958, Mastroianni fu arrestato giusto un anno fa a causa di un’intercettazione
Durante i colloqui con la moglie ordinava di spostare “quella cosa” dal luogo in cui si trovava al soppalco del garage nel secondo colloquio lei conferma al proprio marito di aver eseguito “l’ordine” impartitole.

FRANCESCO MASTROIANNI DI VIA GIBUTI

Nell’ordinanza eseguita un anno fa dai carabinieri della stazione di Macerata Campania, infatti, l’ipotesi di reato contestata è di detenzione illegale in concorso di armi, tra cui una clandestina.


Dopo quel colloquio i carabinieri arrestarono per detenzione di armi clandestine Bellone Maria Rosa, cl.1958, moglie di Mastroianni Francesco, cl. 1958. I militari trovarono  occultate in un soppalco all’interno del garage dell’abitazione di residenza una pistola cal. 9×21 marca Tanfoglio avente matricola abrasa mediante punzonatura, una pistola cal. 9×21 modello 98fs marca Beretta, risultata provento di furto denunciato nel 2004, una pistola cal. 357 magnum marca Ruger gp100, il cui acquisto effettuato nel 2004  è risultato essere stato fatto con l’uso di documenti risultati falsi e una carabina ad aria compressa ca. 4.5 priva di matricola.




Condividi