Cambia lo scenario per Culacchiotto. Deciso trasferimento

Caserta. Culacchiotto spedito dal pm in casa lavoro. Nella giornata di ieri i carabinieri del nucleo operativo radiomobile della Compagnia di Caserta hanno dato esecuzione a un aggravamento della misura nei confronti di Antonio Corvino, detto “culacchiotto”, 41 anni, attualmente in libertà vigilata presso una struttura di San Leucio.

La misura di sicurezza è stata emessa nelle scorse ore dall’ufficio esecuzione penali del tribunale di Santa Maria Capua Vetere sulla scorta delle decisione del sostituto procuratore Sergio Occhionero.


Corvino, assistito dall’avvocato Nello Sgambato, è stato immediatamente trasferito presso la casa lavoro di Vasto n Abruzzo, struttura designata dal Dap per la pena da scontare. Passa dunque da un anno di libertà vigilata alla casa lavoro per due anni. Corvino è ritenuto dalla Procura uno dei referenti dello spaccio di stupefacenti nella città di Caserta.




Condividi