Pesta la compagna con la figlia in braccio e viene massacrato

 

Caserta. Terrore in piazza Margherita a Caserta, attorno alle ore 22, qui un ragazzo è crollato a terra dopo essere stato aggredito da un gruppo di giovani.

I suddetti sono intervenuti in maniera violenta in quanto quest’uomo stava pestando a sangue la sua compagna che in braccio aveva pure una figlia piccola. Lo hanno prima ammonito: “dai  smettila ma che fai, fermati”.

Ma lui infastidito ha risposto male e ha continuato a malmenare la ragazza.

A quel punto i ragazzi hanno deciso di intervenire e lo hanno pestato a sangue tra il fuggi fuggi generale della gente.


Talmente che ne ha prese che è crollato a terra quasi svenuto. Poco dopo sono arrivati i carabinieri, la polizia ed un’ambulanza. La zona è stata delimitata. Una scena davvero brutta nel cuore della movida del capoluogo.

I carabinieri hanno cominciato ad ascoltare la donna e di sicuro ci sarà un seguito. Il ragazzo a terra è stato soccorso dai sanitari.




Condividi