Pistola al volto di un imprenditore. Indagini al via sulla rapina choc

Santa Maria Capua Vetere. Indagano i carabinieri della Compagnia di Santa Maria Capua Vetere sulla rapina avvenuta questa mattina all’incrocio tra via Albana e via Latina. Stando ad una prima ricostruzione la vittima dei malviventi è il titolare di un supermercato della zona. Accant

Appena imboccato la stradina però è stata affiancata da due malviventi. Alla guida c’era l’imprenditore, accanto a lui una donna: intuendo il pericolo non si è fermata ma uno dei due ha rotto il vetro anteriore (lato conducente) col calcio della pistola per costringerla a fermarsi. Poi ha puntato l’arma al volto dell’uomo.

Ottenuto il denaro la coppia è poi scappata facendo perdere le proprie tracce. La vittima della rapina, ancora sotto choc, ha comunque dato l’allarme: sul posto sono giunti i carabinieri della locale Compagnia e gli agenti della polizia municipale. La somma portata via, stando a una prima ricostruzione sfiora, i 150mila euro.

Si tratta di un piano studiato a tavolino: i delinquenti sapevano che l’uomo si stava recando in banca ed hanno quindi agito tra le strade del centro, diventate una trappola. La vettura è stata bloccata.

I malviventi hanno agito su un’auto rubata che è stata poi abbandonata in strada. Un complice attendeva i due banditi per coprire la loro fuga.

Foto tratta da Ciò che vedo in città – Smcv