“Stiamo pagando la vacanza a Velardi, sovvenzionandolo con 12 mila euro mensili”

Marcianise. Durissima nota dell’ex sindaco Antonio Tartaglione nei confronti dell’attuale primo cittadino Velardi.

“Una vita in vacanza, niente nuovo che avanza”. Se non fosse una canzone, sembrerebbe la rappresentazione in parole del sindaco Velardi. Meno male che dinanzi alla nullità del suo operato da primo cittadino, almeno, grazie alle Ferrovie dello Stato, prosegue la riqualificazione della stazione ferroviaria, frutto di un vecchio accordo tra la società dei trasporti e l’amministrazione da me presieduta”.


Con queste parole, il coordinatore del gruppo “Ora”, l’ex Sindaco Antonio Tartaglione, commenta l’avvio del  restyling della stazione di piazza Foglia. “Mi fa piacere che almeno il sindaco Velardi e la sua giunta siano quantomeno in grado di supervisionare l’andamento dei lavori -continua Tartaglione-  visto che le sue continue campagne mediatiche continuano a nascondere il vuoto cosmico. In due anni di amministrazione non vi è stato un solo provvedimento utile alla cittadinanza: non il rifacimento di una strada, non l’apertura di strutture sportive, non l’approvazione del Puc che Marcianise aspetta da anni. Di contro, continuiamo ad avere selfie, foto e un sindaco sdraiato al sole nella zona Asi: giustamente, la nostra città è così esente da questioni da risolvere che il nostro primo cittadino può permettersi il lusso di oziare per giorni, mangiando anguria e baccalà davanti ad uno stabilimento che avrebbe potuto invece chiudere in poche ore, firmando una semplice ordinanza. E intanto noi continuiamo a pagargli la vacanza, sovvenzionandolo con 12.000 euro mensili, tra indennità da sindaco e rimborsi a “Il Mattino”. Ed infatti dov’è il problema: tanto paga Pantalone”.




Condividi