Mercatino delle pulci, il Tar respinge il ricorso dei commercianti

Casagiove/Recale. Niente da fare per i commercianti del “mercatino delle pulci” di via Recalone: il Tar della Campania ha infatti disposto la chiusura, così come già deciso inizialmente dal provvedimento sindacale di Roberto Corsale, resosi indispensabile dopo il blitz della Guardia di Finanza avvenuto lo scorso giugno.

I giudici hanno infatti rigettato il ricorso presentato dall’”Associazione San Vincenzo – Fiere e Mercati dello Scambio e dell’Usato”, confermando i motivi che avevano portato all’emissione dell’ordinanza del sindaco di Casagiove.


Il famoso mercatino di Recale dunque resterà, almeno per ora, solo un lontano ricordo per i nostalgici amanti dell’antiquariato e del vintage. L’accertata vendita di prodotti contraffatti e la presenza di diversi soggetti pregiudicati, uniti all’intervento delle telecamere di Striscia la Notizia che hanno portato le illegalità della fiera sotto i riflettori nazionali, difficilmente permetteranno il ritorno delle amate bancarelle domenicali.




Condividi