Crollo, le condizioni dei feriti: Nataliya è in Rianimazione, il marito è stabile

Santa Maria Capua Vetere. Un paziente gravissimo e due molto gravi al San Martino, due gravi al Villa Scassi e uno al Galliera. Sono sei su 15 i feriti nel crollo di ponte Morandi che preoccupano i medici. A tracciare un bilancio è Angelo Grattarola, responsabile di Anestesia e Rianimazione dell’Ospedale San Martino di Genova.

“Il paziente del Galliera è stato sottoposto a interventi plurimi per trauma addominale e fratture. Al san Martino ci sono due pazienti molto gravi, ricoverati in rianimazione generale. L’altro paziente in rianimazione il più grave in assoluto è un uomo che ha avuto un trauma cranico devastante e un trauma toracico e che è in coma”.

Le condizioni dei due sammaritani

Migliorano le condizioni di Nataliya Yelin, 43 anni, ucraina ma residente a Santa Maria Capua Vetere, sottoposta a intervento chirurgico per ridurre una frattura esposta a una caviglia e una frattura alla colonna: è in rianimazione ed ha parlato con gli psicologi, è stubata. Suo marito, Eugeniu Babin, 34enne, parrucchiere di Santa Maria Capua Vetere, è stabile: da valutare un intervento chirurgico alla colonna cervicale.

Identificato l’autista con trauma cranico


E’ stato identificato il giovane in gravi condizioni ricoverato all’ospedale San Martino: si tratta dell’autista romeno Marian Rosca, 36 anni. Ha due gravi traumi, uno cranico e uno toracico. Lo rende noto la Direzione Sanitaria dell’Ospedale Policlinico San Martino di Genova. Per quanto riguarda gli altri feriti, la donna anziana intossicata sarà sottoposta a un nuovo ciclo di camera iperbarica, dopo quello effettuato due giorni orsono, al suo ingresso in ospedale (intossicata da fumi derivanti da incendio nella sua abitazione a seguito del crollo del ponte); migliorano le condizioni di M. K., il 46enne cittadino della Repubblica Ceca, che presumibilmente sarà dimesso nei prossimi giorni; il genovese G. A., 28 anni, a cui sono state ridotte le fratture a spalla, bacino e colonna è in condizioni stabili.

IL VIDEO DEL SALVATAGGIO DI NATALIYA (VIDEO CORRIERE DELLA SERA)




Condividi