Uno dei simboli del territorio di San Felice sta cadendo a pezzi

San Felice a Cancello. Uno dei simboli della Valle di Suessola, quello per antonomasia del territorio di San Felice a Cancello sta letteralmente cadendo a pezzi. Stiamo parlando del santuario di Sant’Angelo a Palombara. Ecco la foto della croce piegata dalle intemperie, una scena certamente non bella, un pò tutti siamo affezionati a questo posto, il ricordo di don Pierino Cioffi è vivo nel cuore di tutti.

Lui non avrebbe fatto passare nemmeno un istante e l’avrebbe aggiustata subito. La giurisdizione è nelle mani della chiesa di Santo Stefano alle Cave, guidata da don Biruk Demissie.


Abbiamo già detto tanto su di lui e ci siamo beccati insulti e minacce di ogni tipo da alcuni suoi fedelissimi che anche di recente, soprattutto donne, ci hanno contattato nei modi più disparati. Nonostante tutto quello che è stato scritto è stato condiviso dal 99% dei lettori.

L’unica speranza è che la Diocesi di Acerra possa fare qualcosa magari sollecitare il parroco nordafricano ad intervenire. Qualcuno in paese ha già dato la disponibilità a dare soldi…




Condividi