Faida delle carrozzelle dietro l’aggressione alla Reggia. I RETROSCENA

Caserta. Ieri il primo litigio, oggi la spedizione punitiva.

ite con successiva spedizione punitiva tra due conducenti di carrozze all’interno della Reggia di Caserta. Uno dei due è ricoverato in ospedale a Caserta ma non versa in pericolo di vita.

Secondo una prima ricostruzione dei carabinieri di Caserta la lite, per questioni di lavoro, è avvenuta ieri sera. Questa mattina uno dei due vetturini, spaleggiamo da parenti e amici, ha aggredito a bastonate il rivale. La scena è stata ripresa dalle telecamere del Parco e i carabinieri stanno individuando le varie responsabilità.

 

Caserta. Panico verso le 8,30 davanti all’ingresso della Reggia. Una rissa è infatti avvenuta tra ignoti per cause ancora in corso di accertamento.  Sulla vicenda stanno indagando i carabinieri della Compagnia di Caserta, che dalla caserma di via Laviano immediatamente si sono portati nella zona del sito vanvitelliano.


Dalle testimonianze raccolte la zuffa avrebbe riguardato almeno tre persone: una di loro avrebbe colpito alla testa un altro contendente. Il ragazzo è rimasto a terra mentre i rivali si dileguavano prima dell’arrivo delle forze dell’ordine.

Il malcapitato ha riportato un trauma cranico, la cui entità sarà valutata nelle prossime ore dopo gli opportuni esami che saranno svolti all’ospedale civile. Dopo le botte, infatti, è stato immediatamente trasportato al pronto soccorso del “Sant’Anna e San Sebastiano”: non è in pericolo di vita, anche se la prognosi non è stata ancora sciolta. Proseguono intanto le indagini da parte dei carabinieri per individuare gli autori del pestaggio.




Condividi