Malori e choc, i retroscena della rapina alle Poste

Trentola Ducenta. Non ci sono feriti, ma sono dovuti intervenire comunque gli uomini del 118 all’ufficio postale di via Circumvallazione a Trentola Ducenta. I dipendenti allo sportello sono stati infatti colti da malore dopo la fuga dei banditi scappati dalla zona col bottino.

Per nessuno di loro è stato necessario il trasporto in ospedale: i medici li hanno visitati sul posto dopo il malessere dovuto allo stato di choc conseguenza della rapina, la seconda avvenuta nello stesso ufficio nel giro di meno di due mesi.

Trentola Ducenta. Indagano i carabinieri del reparto territoriale di Aversa sulla rapina avvenuta questa mattina nella zona dell’ufficio postale di via Circumvallazione a Trentola Ducenta. Un sito già finito più volte nel mirino dei malviventi in diverse circostanze: questa mattina i delinquenti hanno sferrato un nuovo assalto, pochi minuti dopo l’apertura degli sportelli.

Stando alle prime risultanze il colpo sarebbe andato anche se non è stato ancora quantificato il bottino. I militari dell’Arma stanno provvedendo ad acquisire le testimonianze e le immagini delle telecamere di sorveglianza della zona. Tra le ipotesi c’è quella che il bandito, aiutato da un complice, sia scappato in direzione delle arterie di raccordo con i paesi limitrofi.

Il raid arriva a nemmeno due mesi dall’ultimo episodio quando un rapinatore solitario ferì con una roncola il direttore dell’ufficio postale che provò a reagire alla rapina. Il bandito si fece consegnare i soldi, circa 5mila euro, e scappò a piedi. In quel caso il funzionario fu costretto a ricorrere alle cure dei sanitari.

seguono aggiornamenti


LE FOTO




Condividi