LE FOTO. Ha rischiato di morire per colpa della stampante. Palazzo evacuato

Caserta. Una stampante gli ha fatto rischiare la vita, tre eroici poliziotti gliel’hanno salvata. Due uomini e una donna che da ieri sono diventati gli angeli di Nicola C., il 76enne che ieri sera poco prima delle 21 è rimasto coinvolto nell’incendio del suo appartamento.

A salvarlo il provvidenziale intervento dell’ufficio prevenzione generale e soccorso pubblico della questura. Alla sala operativa era giunta poco dopo le 20,30 la segnalazione di un appartamento in fiamme al quarto piano di un condominio di viale Lincoln. Quando la volante è giunta a destinazione i vigili del fuoco stavano per arrivare e così i tre poliziotti hanno deciso di agire in prima persona.

Sono entrati nell’edificio e piano per piano sono riusciti ad evacuare mettendo al sicuro i residenti. Intanto si erano fatti dare le chiavi dell’appartamento dove era divampato il rogo e sono riusciti ad entrare. Hanno notato che le fiamme che si propagavano dallo studio dove il signor Nicola aveva computer, modem e stampante. Un corto circuito di uno degli strumenti, quasi certamente proprio la stampante, aveva causato la presenza del fumo in tutto l’appartamento.


Il 76enne era lì ed è stato tratto in salvo dai poliziotti eroi. L’anziano è stato immediatamente trasportato al pronto soccorso del Sant’Anna e San Sebastiano dove i medici gli hanno riscontrato una forte esalazione da fumi. Intanto i vigili del fuoco avevano già domato le fiamme e consentito così ai residenti di rientrare nelle loro abitazioni e trascorrere tranquillamente all’interno la notte.

Insieme al 76enne anche due uomini in servizio alla squadra volante sono stati refertati per l’intossicazione da fumo. Conseguenze affievolite dal coraggio dimostrato nel momento decisivo.

LE FOTO




Condividi