Scientifica e carabinieri nella casa dell’orrore dopo le coltellate

Mondragone. Un mese e mezzo dopo carabinieri della locale Compagnia e uomini della Scientifica sono tornati sul luogo del misfatto. Proseguono infatti le indagini sull’accoltellamento avvenuto in via Gioacchino Rossini, a pochi metri dal lungomare di Mondragone: al termine di una lite coniugale una donna di nazionalità polacca venne infatti ferita con arma da taglio.


La poveretta venne trasportata al pronto soccorso, mentre il responsabile fu fermato. Subito dopo le forze dell’ordine effettuarono diversi accertamenti e apposero i sigilli all’abitazione posta al piano terra di un palazzo condominiale.

Questa mattina nuova ispezione dei militari dell’Arma giunti con due mezzi e degli uomini della Scientifica. Nuovi sviluppi sul caso potrebbero essere imminenti.




Condividi