Sequestrata casa, sentiti familiari. I primi riscontri sulle ferite

Capua. Sarà l’autopsia a chiarire le cause della morte di una donna di 52 anni, Maria Rosaria Palmiero, trovata senza vita stamane in un appartamento del rione Iacp in via Napoli a Capua, appartenente a quanto si è appreso ad un suo congiunto.


La morte potrebbe essere dovuta a cause naturali, ma la presenza sul cadavere di alcuni segni sospetti ha spinto il medico legale, dopo l’esame esterno del corpo, a chiedere l’autopsia, che sarà eseguita nell’ospedale del Caserta. Sul caso indagano i carabinieri della Compagnia di Capua che hanno sottoposto a sequestro l’appartamento dove è stata rinvenuta e proceduto ad acquisire le testimonianze dei familiari.

La donna, molto benvoluta, si dava da fare con lavori saltuari a Sparanise: era separata da diversi anni dal marito, anche lui impegnato in occupazioni occasionali.

 




Condividi