Anziani ‘dimenticati’ ad Abano Terme: che bufera. Adottate il modello Cardone

PORTICO DI CASERTA. Un’amministrazione persa in mezzo alle polemiche. Più i giorni passano e più si presentano le occasioni per testare la mancanza di attenzione da parte di alcuni componenti della maggioranza di Portico di Caserta. La minoranza consiliare aveva già evidenziato la superficialità con cui era stato curato il soggiorno climatico per gli anziani di Portico ad Abano Terme.

Ora, a dar man forte a quelle affermazioni, arrivano le parole di uno dei partecipanti, il quale, in un post pubblico,afferma di aver vissuto l’abbandono e la noncuranza da parte di chi avrebbe dovuto invece farli sentire tutelati e protetti.

Chiaro il riferimento, oltre che all’amministrazione in generale, all’assessore delegato al sociale, nonché vicesindaco, Anna Gravina, la quale non ha tardato nel rispondere a tono, esponendo la sua versione dei fatti. Ne è nato un botta e risposta a tre, perché a prendere le difese degli anziani delusi è scesa in campo la Venere Russo, social e sociale come non mai. Insomma, un nuovo capitolo di attacco e difesa, contro quella che ormai è diventata la protagonista delle lamentele del popolo: il vicesindaco Gravina.
Un vero peccato quest’ultima polemica, anche in considerazione del fatto che, proprio del soggiorno termale, qualcun’altro ne ha fatto il proprio vanto e cavallo di battaglia, vedi il Cardone di Macerata C. (buon sangue non mente) …A questo punto, sarebbe meglio chiamarlo a dare lezioni…


Così come sarebbe il caso di dare maggiori ed ulteriori responsabilità all’assessore Giusy Merola, la più lavoratrice di tutta la giunta. Sarebbe il caso che Peppe Oliviero cominci a cambiare qualcosa nella distribuzione degli incarichi, quella degli anziani è davvero una grossa debacle…

 

 




Condividi