Crocifisso, applausi per don Paolo: “La chiesa è con lui”

Marcianise. E’ una festa del Crocifisso particolare per diversi motivi quella che si sta svolgendo in queste ore a Marcianise. A far da sfondo alla manifestazione lo scontro ormai atavico tra don Paolo Dello Stritto e il sindaco Antonello Velardi, che ha portato addirittura a una separazione nei fatti della festa tra celebrazioni religiose e momenti ludici.

Ieri sera l’argomento è tornato caldo in occasione della serata dedicata alla parrocchia di San Giuliano: a prendere la parola è stato don Gianni Vella, vice del vescovo di Capua, nonchè parroco della chiesa del quartiere di Puzzaniello da anni. Don Gianni, al cospetto del “collega” del Duomo, ha lanciato un vero e proprio endorsement nei confronti di don Paolo Dello Stritto.


“So che don Paolo non voleva parlarne ma devo permettere che ciò avvenga dopo gli attacchi che ha ricevuto. La chiesa è con lui” ha detto don Gianni prima di lasciare la parola al sacerdote della chiesa di San Michele Arcangelo. Il suo intervento è stato salutato da applausi: poche parole per ribadire che, dopo dieci anni trascorsi in città, si “sente anche marcianisano”. Chiaro riferimento a un post del sindaco Velardi.

Una divisione tra fazioni che, senza voler scomodare le opere di Guareschi, giova veramente a pochi. L’impressione è che, tra pro Velardi e pro Dello Stritto, la maggioranza chiede solo un’intesa soprattutto in vista delle prossime edizioni.

 

 




Condividi