Ponte chiuso, ecco i risultati della perizia e i rischi. Tutte le modifiche al traffico

Capua. Un’altra ordinanza pone di fatto un’ipoteca pesante sulla possibilità di riapertura immediata del Ponte Nuovo. Venerdì dagli uffici comunali è partito infatti il nuovo dispositivo per il piano traffico in zona: un provvedimento preso sulla scorta del doppio sopralluogo effettuato sul Ponte ed in particolare di quello di giovedì scorso.

Già mercoledì venne effettuata una prima ispezione, puramente esplorativa, da parte del dirigente comunale del Settore Lavori Pubblici, del comandante dei vigili urbani e del progettista impegnato nella messa in sicurezza. Il giorno dopo c’è stato il sopralluogo decisivo, che ha poi portato alla chiusura, effettuato insieme a consulenti nominati della Procura e dai vigili del fuoco

Il punto più critico – secondo quanto rilevato dai periti — è nella porzione di impalcato a sud della spalla del Ponte anche se non sono stati ravvisati ulteriori deterioramenti alle luce degli ultimi monitoraggi effettuati. Nonostante ciò, in assenza di una verifica strumentale sulla  parte della struttura più a rischio, in grado di certificare la compatibilità della struttura col carico dovuto al passaggio di auto e bus, il ponte è stato chiuso a veicoli e pedoni per motivi di sicurezza.

Per questo motivo venerdì è stata emessa una nuovaordinanza che modifica il piano traffico nella zona istituendo:


il divieto di transito per tutti i veicoli sul Ponte Nuovo sul Volturno dall’intersezione con via Giardini fino a quella con via Riviera Volturno
l’istituzione del doppio senso di circolazione sul Ponte Vecchio Romano in via Riviera Volturno limitatamente ai veicoli con peso a pieno carico non superiori a 35 quintali di larghezza fino a 2 metri
il divieto di sosta e fermata con rimozione per tutti i veicoli sul Ponte Vecchio Romano (da via Riviera Volturno a via Porta Roma), in via Riviera Volturno e in via Variante Anas (da piazza Umberto I a via Riviera Volturno)
l’obbligo di svolta a destra per i veicoli con peso a pieno carico superiori a 35 quintali e di larghezza superiore a metri 2, secondo la direttrice di marcia Nord-Sud, all’altezza dell’intersezione di via Porta Roma con via Brezza
L’obbligo di svolta a sinistra per i veicoli con peso a pieno carico superiori a 35 quintali e di larghezza superiore a metri 2, secondo la direttrice di Sud-Nord, all’altezza dell’intersezione di viale Ferrovia con via Variante Anas
l’obbligo di svolta a destra per i veicoli con peso a pieno carico a 35 quintali e di larghezza superiore a metri 2 per i veicoli provenienti da via Santa Maria la Fossa all’altezza dell’intersezione con viale Ferrovia




Condividi