Panettiere di San Felice beccato con la cocaina

AGGIORNAMENTO. E’ finito ai domiciliari per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente,  MARTONE Cesare, cl. 77, del posto.

L’uomo, alla guida di un Fiat Doblo. I militari dell’Arma, nella circostanza, a seguito di perquisizione personale e veicolare hanno rinvenuto e sequestrato un involucro in cellophane contenente sostanza stupefacente del tipo cocaina, per un peso di circa  grammi 26,6 nonché la somma di euro 430,00. L’arrestato, è stato sottoposto agli arresti domiciliari in attesa della celebrazione del rito direttissimo. Martone bazzica spesso la zona di Forchia ed Arpaia…

IL PRIMO LANCIO

San Felice a Cancello. Dal bianco della farina a quello della coca: è questo il destino di Cesare Martone, 42enne panettiere sanfeliciano, fermato questo pomeriggio per droga. Lo hanno beccato mentre si dirigeva sulla strada che congiunge San Felice a Santa Maria a Vico a bordo del furgone bianco che usa con il fratello per caricare il pane.


I militari della Compagnia di Maddaloni, in via Ara di Diana, lo hanno fermato e perquisito trovando lo stupefacente: al termine dell’ispezione sono stati rinvenuti 27 grammi di cocaina custoditi all’interno del mezzo.

Per il 42enne, residente nella frazione Talanico, è scattato l’arresto per detenzione di sostanze stupefacenti: dopo le formalità di rito e la perquisizione domiciliare, Martone è stato ristretto nella propria abitazione.

Domani mattina comparirà davanti al gip del tribunale di Santa Maria Capua Vetere in quanto è prevista la direttissima. Tra le ipotesi prese in considerazione dagli investigatori che conducono le indagini c’è quella che Martone sia coinvolto in un rifornimento verso Santa Maria a Vico da San Felice dove è presenta una cellula attiva nello spaccio di stupefacenti.




Condividi