La cultura della festa di Sant’Antuono, tra gioco e musica, è presente al Tocatì 2018 di Verona

MACERATA CAMPANIA. Viaggio nella città di Romeo e Giulietta per la comunità di Macerata Campania. L’Associazione Sant’Antuono & le Battuglie di Pastellessa, in qualità di ONG accreditata UNESCO e partner dell’Associazione Giochi Antichi, da giovedì 13 settembre fino a domenica 16 settembre 2018 sarà presente a Verona per partecipare ai lavori della 16° edizione del Tocatì “Festival Internazionale dei Giochi in Strada”.
Nell’occasione il presidente Alfonso Munno e il segretario ing. Vincenzo Capuano parteciperanno alla Tavola Rotonda su tematiche UNESCO “Tocatì, un patrimonio condiviso”, in programma il 13 settembre nella sede della Camera di Commercio di Verona, che ha come obiettivo l’individuazione di linee strategiche per il processo multinazionale di candidatura del Tocatì per l’iscrizione nel Registro delle Buone pratiche UNESCO per la Salvaguardia del patrimonio culturale immateriale.
Domenica mattina, 16 settembre, l’ing. Capuano presenterà alla comunità internazionale la festa di Sant’Antuono di Macerata Campania e la tradizione delle battuglie di pastellessa e il loro rapporto con i giochi tradizionali.


Nel week-end veronese Pastellesse Sound Group “I bottari di Macerata Campania” sarà in concerto, portando i suoni della musica di Sant’Antuono nel contest internazionale. Appuntamento sabato 15 settembre alle ore 22:30 su Lungo d’Adige, dove è previsto il pubblico delle grandi occasioni.

Chiude la presenza campana al Tocatì l’Associazione Cattolica di Volontariato “S. Simeone” di Marcianise, che nella giornata di sabato e domenica eseguiranno il ballo propiziatorio del Laccio d’ammore nelle maggiori piazze di Verona.




Condividi