Rogo Coca-Cola, i primi rilievi. L’azienda continua la produzione. VIDEO

Marcianise. E’ stato domato pochi minuti prima delle 14 l’incendio divampato sul tetto del deposito dello stabilimento della Coca Cola di Marcianise. L’area interessata, fa sapere l’azienda, è stata subito evacuata seguendo i protocolli interni a garanzia della sicurezza di tutte le persone presenti nel sito.

Nel contempo, al fine di assicurare la continuità del business, sono state anche attivate le procedure produttive e logistiche di emergenza. Sul posto sono giunti immediatamente le forze dell’ordine e i vigili del fuoco di Caserta, arrivati con tre squadre e un’autopompa. I pompieri hanno domato il rogo in poco tempo.

Dai primi accertamenti compiuti è emerso che le fiamme sarebbero partite, per cause ancora da verificare, da alcuni pannelli fotovoltaici propagandosi poi all’interno del capannone. In una nota, la Coca Cola ringrazia pompieri e forze dell’ordine per il pronto intervento.


Il fumo nero era visibile non solo da Marcianise ma anche dai vicini Comuni del Napoletano, su tutti Acerra e Caivano ed ha sovrastato per diversi minuti anche le due carreggiate dell’autostrada Roma-Napoli nel tratto compreso tra l’uscita Pomigliano-Villa Literno e la barriera di Napoli Nord

 




Condividi