Udienza direttissima: il verdetto per il pusher Martone

San Felice a Cancello. Oggi l’udienza direttissima per il 41enne Cesare Martone da Talanico, arrestato ieri e posto ai domiciliari dopo essere stato trovato con quasi 27 grammi di cocaina e 430 euro in contanti dai carabinieri della compagnia di Maddaloni.

L’arresto è stato convalidato dal giudice che ha confermato i domiciliari. Il furgone è stato dissequestrato. Martone era difeso dall’avvocato Crisci.


L’uomo, alla guida di un Fiat Doblo’, fermato per un controllo in via Ara di Diana è stato trovato in possesso di sostanza stupefacente.  I militari dell’Arma, nella circostanza, a seguito di perquisizione personale e veicolare hanno rinvenuto e sequestrato un involucro in cellophane contenente sostanza stupefacente del tipo cocaina, per un peso di circa  grammi 26,6 nonché la somma di euro 430,00.

Martone è un pusher attivo nella zona di Forchia ed Arpaia.




Condividi