Coltivazione di sostanza stupefacente: cambia la misura per ‘o Ciccone

ARIENZO. Cambia la misura per Pasquale Crisci alias ‘o Ciccone. Il 53enne di via Cappella è comparso davanti al giudice Ivana Salvatore per l’interrogatorio, dopo l’arresto avvenuto in settimana per il reato per coltivazione di sostanza stupefacente. Era stato messo ai domiciliari.

Il giudice ha accolto le richieste dell’avvocato difensore Stefano Melisi e ha “scarcerato” il Ciccone, ora libero con il solo obbligo di firma.


I militari dell’Arma di Arienzo avevano scoperto all’interno di un appezzamento di terreno di proprietà dell’uomo, due piante di canapa indiana alte circa 2 metri.

Quanto rinvenuto fu sottoposto a sequestro.




Condividi