Stangata per Letizia: dall’attentato al verdetto dei giudici

Marcianise. Stangata per il ras dei Quaqquaroni. E’ stato condannato oggi all’ergastolo da una Corte di Tirana Salvatore Letizia, 38 anni, di Marcianise, ritenuto legato alla camorra e “killer professionista”. Letizia è stato riconosciuto colpevole di aver preso parte il 28 maggio del 2015 ad un agguato teso da un gruppo criminale albanese ad un suo rivale nel traffico di droga, Mentor Lufi.

L’attentato, in una delle zone centrali della capitale albanese, si trasformo’ in una sparatoria, conclusasi con tre morti, tra cui, oltre a Lufi, anche l’albanese Besnik Sulku, l’uomo che aveva ingaggiato il killer italiano affiliato all’organizzazione camorristica dei Piccolo di Marcianise.

Salvatore Letizia è il fratello di Primo, ritenuto il reggente dei Piccolo e coinvolto di recente in due inchieste della Dda (una per estorsione, l’altra per droga), sulla quale sono ancora in atto processi.

Salvatore Letizia