Bestemmia su Facebook: 27enne multato dai carabinieri

NAZIONALE. Sta facendo molto eco la notizia di un giovane ragazzo veneto multato per aver bestemmiato postando un video sui social.

Tutto è accaduto a Borso del Grappa, in provincia di Treviso, ed il protagonista della vicenda è Nicolò De Paoli, 27enne. Il giovane è stato oggetto di una perquisizione da parte dei carabinieri nella sua abitazione. Il motivo della perquisizione era la ricerca di alcune armi da fuoco, che secondo delle indagini il giovane custodiva in casa. I militari dell’arma però non hanno trovato nessuna traccia di armi.

Una volta andati via i carabinieri, il 27enne ha postato un video su Facebook nel quale si è sfogato anche bestemmiando. Pochi giorni dopo Nicolò De Paoli è stato convocato dagli stessi carabinieri i quali gli hanno notificato e consegnato una multa per le bestemmie pronunciate sul social che ammonta a 103 euro. Ricordiamo che la bestemmia non è un reato, ma è prevista una sanzione fino ad un massimo di 300 euro.
Il ragazzo non ci sta ed ha raccontato di aver riso in faccia al carabiniere che gli ha consegnato la multa.

“Se tutti dovessimo pagare per una bestemmia, il Veneto in un mese risolverebbe il problema del nostro debito pubblico”.

Questa la sua dichiarazione ad un reporter di una pagina Facebook locale veneta.