Casagiove, Corsale coinvolge i giovani

CASAGIOVE. (Simone Crisci) La Consigliera Alessandra Ammirati e l’intera Amministrazione Comunale hanno posto la loro attenzione su un tema importante nel campo delle Politiche Sociali, quello della crescita formativa ed informativa dei giovani e, in particolar modo, l’istituzione sia del Consiglio Comunale dei Ragazzi che del Forum dei Giovani.

Il Consiglio Comunale dei Ragazzi sarà costituito da ventuno alunni appartenenti alle Scuole pubbliche e private dalla quarta elementare alla terza media, eletti dai propri coetanei e compagni di classe. L’obiettivo è quello di dare una buona educazione politica e civica dei giovani oltre a quella scolastica, facendo emergere già in tenera età un senso di giudizio critico ed autonomo sulle problematiche sociali che li riguardano, elaborando proposte agli Assessori e ai Consiglieri ed anche eventuali soluzioni. Ciò per diminuire il contrasto generazionale e per favorire l’ascolto dei ragazzi da parte delle Istituzioni.

Oltre il Consiglio Comunale dei Ragazzi, vi ci sarà il ripristino del Forum dei Giovani di Casagiove, anch’esso finalizzato a migliorare l’integrazione tra i giovani e la Res Publica. Il requisito per l’iscirizione al Forum è il conseguimento degli studi obbligatori, e quindi potranno partecipare giovani diplomati, studenti universitari e laureati non ancora entrati nel mondo del lavoro. Tutto ciò per intensificare l’interesse delle nuove generazioni verso i Beni e gli Interessi Pubblici e verso la valorizzazione del proprio territorio, favorendo la cultura, la crescita e la socializzazione. Anch’essi potranno fornire proposte ed iniziative che, una volta pervenuti nelle sedi competenti, potranno trasformarsi in Atti Amministrativi concreti.

L’istituzione di queste due Assemblee è un tema molto importante per l’Amministrazione Corsale, tanto che sono stati inclusi nel Bilancio Sociale 2017, un documento pubblico che contiene tutti gli obiettivi e le opere di rilevanza sociale che dovranno essere conseguiti entro dicembre e di cui la suddetta Amministrazione ha mostrato impegno a renderlo conoscibile a tutti i cittadini, non solo pubblicandolo sul sito del Comune ma anche prevedendo la distribuzione presso le edicole e i bar.