La Polizia sostiene Telethon. Maxi assegno a Caserta

CASERTA. (Simone Crisci) Si è svolta oggi presso la filiale BNL di Caserta, sita in corso Trieste, la cerimonia di consegna dei fondi raccolti dalla Polizia di Stato di Caserta per la ricerca, in favore dell’iniziativa “2500 Miglia per Telethon – ANDARE LONTANO E’ POSSIBILE”.

L’iniziativa è partita la scorsa settimana dalla Questura di La Spezia e si è estesa in tutta la nazione e mira ad evidenziare la vicinanza della Polizia di Stato verso i soggetti più deboli attraverso la raccolta di fondi da destinare alla ricerca medico-scientifica sostenuta come ogni anno da Telethon per la cura di bambini e giovani affetti da malattie genetiche rare.

Antonio Borelli, il Questore della Polizia di Caserta, ha consegnato un maxi assegno, testimonianza delle donazioni raccolte tra tutto il personale della Polizia della provincia di Caserta, ai referenti territoriali della Fondazione Telethon e della BNL.

L’iniziativa proseguirà ancora per altre due settimane tra il personale della Polizia della Terra di Lavoro. Infatti la raccolta terminerà, secondo quanto previsto, il 14 dicembre.

Ma cos’è Telethon? Telethon è una Fondazione che sostiene la ricerca, oggi conosciuta perché annualmente supportata sulle reti televisive. Nel 1966 negli Stati Uniti ad iniziativa di un attore statunitense, attraverso un evento televisivo, si sostenne la ricerca medico-scientifica sulla distofia muscolare. Telethon è dagli anni 90 presente anche in Italia in cui ogni anno sulle reti Rai tramite varietà, eventi musicali e talk show viene sostenuta la ricerca fondi. L’iniziativa partì da Susanna Agnelli in collaborazione con l’Unione Italiana per la Lotta alla Distrofia Muscolare per finanziare e promuovere ricerca scientifica sulle malattie genetiche, malattie rare. Con i fondi raccolti, grazie alla omonima maratona si è scoperta la cura per la malattia ADA-SCID, che costringeva i bambini affetti a vivere in bolle sterili (non a caso chiamati bambini-bolla). Oggi  è attualmente presieduta da Luca Cordero di Montezemolo e a sostenerla sono tante autorità o categorie sociali e professionali, come avvenuto con la Polizia di Stato.

ECCO LE FOTO:

Allarme in banca, scatta la mobilitazione: carabinieri e pompieri sul posto. FOTO

CASERTA. Allarme in banca questa mattina a Caserta. Poco dopo mezzogiorno sono scattati gli allarmi della Banca Nazionale del Lavoro in corso Trieste ed immediatamente si sono portati sul posto i carabinieri ed i vigili del fuoco.

L’ipotesi è che qualcuno stesse cercando di entrare nell’istituto di credito, ma il lavoro delle forze dell’ordine è stato rallentato dal fatto che, almeno in un primo momento, non si è riuscito ad accedere all’interno della banca. E’ stato necessario attendere il direttore dell’istituto.

(SEGUONO AGGIORNAMENTI)