Vince Caserta, il 1° maggio alla Reggia è uno spettacolo

CASERTA. La giornata del primo maggio per la Reggia di Caserta è stata più che positiva, con un bilancio che ha superato le aspettative più rosee.

Il Palazzo Reale diretto da Felicori ha visto quest’oggi, giorno festivo, un’affluenza corposa, con lunghissime file ai cancelli d’ingresso da parte di tantissimi turisti locali e non, i quali hanno deciso di trascorrere questa giornata di relax e divertimento tra le bellezze del palazzo vanvitelliano, come giardini e sculture. Anche la piazza che si affaccia alla Reggia è stata presa d’assalto dai turisti, con affluenze da record.

 

Tutto questo è sicuramente frutto di un lavoro che alla base si è dimostrato vincente, grazie all’ottimo operato di Felicori e di tutti i dipendenti, coordinati in uno schema organizzativo ben preparato. Anche quest’oggi, così come accaduto durante il periodo pasquale con il boom di presenze nel giorno di Pasquetta, i controlli di sicurezza sono stati accurati e rafforzati su ordine del Questore Antonio Borrelli, con agenti di polizia presenti sul territorio.

E’ sicuramente una vittoria questa per la Reggia e soprattutto per l’intera città di Caserta, tornata ad essere meta di tantissimi turisti e che vanta una delle bellezze più straordinarie al mondo.
Smentite subito le critiche che in questi giorni si sono susseguite, specialmente quelle di chi riteneva che sarebbe stato un vero e proprio fiasco tenere aperta la Reggia nei giorni festivi come il primo maggio. Da questo punto di vista la scelta di aprire i cancelli anche in questi giorni di festa si è rivelata un successo. E’ molto probabile che il record di circa 8000 visite registrate il giorno di Pasquetta possa essere avvicinato se non addirittura superato.

E menomale che qualcuno parlava di fallimento. Un plauso va al direttore Felicori per aver portato avanti la scelta di tenere aperto il Palazzo Vanvitelliano durante i giorni festivi.