Pregiudicato trovato cadavere in via Santo Stefano

AGGIORNAMENTO ORE 16 E 50. La salma di Stefano Bovino è stata trasferita su disposizione del giudice presso l’istituto di Medicina Legale di Caserta,dove sarà sottoposta alla visita esterna. L’ipotesi più probabile è quella del malore.

Era originario di Santa Maria Capua Vetere, separato, lascia due figlie, aveva parenti anche a Caturano. La famiglia della moglie lavora nel settore del commercio nella zona tra Curti e Casapulla, con un’attività al dettaglio.
A dare l’allarme stamani la sorella, residente a Santa Maria Capua Vetere, non lo aveva sentito da un paio di giorni.
La donna è corsa in via Santo Stefano, ha visto che il congiunto non apriva e si è rivolta ai vigili urbani. Poi i carabinieri sono arrivati e hanno sfondato la porta. Qui c’è stata la scoperta del cadavere, non è da escludere che fosse deceduto già da un giorno.

MACERATA CAMPANIA. Trovato morto nel suo appartamento a Macerata Campania in via Santo Stefano, questa mattina. Si tratta di un pregiudicato residente a Macerata da tempo, ma originario del napoletano, Stefano Bovino, classe ’55.

L’uomo, separato, da un paio di giorni non rispondeva ai familiari al telefono poi stamani l’amara scoperta. Prima sono intervenuti i vigili urbani e poi sono stati chiamati i carabinieri che sono riusciti ad aprire la porta e hanno trovato il cadavere dell’uomo riverso a terra.

All’ora di pranzo erano ancora in corso le procedure.

segue aggiornamento