Anche Marcianise sarà rappresentata al Calabria International Match “Re Italo”.

MARCIANISE. (Simone Crisci) Non si può non sottolineare che ormai Marcianise è famosa nel mondo per essere la terra di origine di grandi campioni del pugilato. Il paese casertano sforna di continuo ottimi pugili tanto che le varie palestre presenti nel suo territorio sono diventate come delle scuole di formazione per avere un lancio nel mondo dello sport da combattimento.

Ed è per questo che anche Marcianise sarà rappresentata nel grande evento sportivo che si avrà in Calabria, precisamente al Palagiovino di Catanzaro, venerdì 22 dicembre alle ore 18. L’evento si chiama “Re Italo” e a condurlo sarà Giulio Delli Paoli. Delli Paoli è uno speaker-writer della Federazione Pugilistica Italiana che già nella sua lunga esperienza vanta la conduzione di importanti eventi pugilistici in Campania, Basilicata e Puglia. Ma ora porterà il nome di Marcianise nel capoluogo calabrese per questo evento internazionale.

L’occasione di venerdì rappresenta infatti per Giulio un grande successo professionale, ma è soprattutto un successo personale di Marcianise, la sua città e città originaria di tanti campioni di pugilato.

Ospite d’eccezione del “Re Italo” sarà il campione Giacobbe Fragomeni, campione del mondo nei pesi massimi leggeri nel 2008, nonché conosciuto anche per aver vinto con oltre il 65% dei voti l’undicesima edizione del reality show “L’isola dei famosi” in cui si è fatto apprezzare dal pubblico di canale 5 per la sua grande persona.

Giacobbe Fragomeni, milanese di nascita, tornerà nella regione natia dei suoi nonni, la Calabria in questo evento di box e kick-boxing che da subito è stato sold out.

Un incontro per gli appassionati dello sport da combattimento a cui Marcianise, come detto prima, non poteva sicuramente mancare.

L'amaro ritorno dei marcianisani, gang all'assalto dei garage

MARCIANISE. Sabato di rientro per tanti marcianisani che sono tornati a casa dopo un periodo di villeggiatura. Oltre allo stress da rientro qualcuno deve fare i conti anche con le conseguenze delle sgradite visite dei ladri. Nelle ultime settimane, infatti, le bande hanno dato l’assalto ai garage di diversi condomini dei quartieri residenziali.

E’ accaduto in particolare al rione Cantone dove sono stati segnalati i danni più rilevanti. La predilezione dei delinquenti per box auto e depositi è dovuta al fatto che questi locali, al contrario di molti appartamenti, non sono dotati di sistemi di allarmi e sono più facilmente espugnabili dalle bande presenti sul territorio. Meno rischi, dunque, a fronte di un bottino che solo in qualche caso risulta essere meno importante.

Se è vero che chi svaligia i garage fa razzia soprattutto di utensili, attrezzi e generi alimentari, non sono mancati i casi in cui ad essere asportata è stata la seconda vettura rimasta a casa durante le ferie del proprietario. Quelli del rione Cantone e della zona di via Santella non sono stati gli unici fronti caldi dell’estate. Anche il centro storico ha dovuto fare i conti con l’offensiva dei ladri e tra le traverse adiacenti a piazza Principe di Napoli e via Santoro non sono mancati i tentativi di incursione, molti dei quali nemmeno andati a segno per fortuna.