CongoGate, il video di Paola Montesarchio è stato manipolato. ECCO LE PROVE

ACERRA. “Quando mi dicevano andiamo al Congo da piccola io dicevo: ma che stann e scigne?”. Quest’uscita della candidata a sindaco Paola Montesarchio durante il comizio di domenica sera alla Gescal di Acerra (conosciuto come rione Congo) ha fatto alzare un polverone sull’aspirante fascia tricolore del Pd acerrano. Una gaffe che ha fatto rapidamente il giro del web, con un video condiviso da centinaia di utenti e una pioggia di commenti negativi. Ieri, però, la Montesarchio ha spiegato la sua verità: quel video è stato manipolato ad arte. A suffragare questa tesi il filmato integrale (del quale pubblichiamo a margine del pezzo lo stralcio saliente, ndr).

“Una mano che definirei “criminale” (per la violenza che il web è in grado di generare se usato in malo modo) ha truccato è tagliato ad hoc il video di un mio intervento durante il comizio che insieme alla mia coalizione ho tenuto nel rione Gescal. Quel rione, a causa della cattiva politica, da tempo giace nell’incuria, tanto da essere stato definito “Congo” durante questi anni. Ho immaginato di dare un nuovo appellativo al nostro rione, un nome che rievocasse la rinascita e che facesse dimenticare l’immagine negativa a cui viene comunemente associato” ha spiegato la candidata a sindaco della coalizione che va da Forza Acerra al Pd.

“E invece qualche “politicante” ammaestrato ha truccato il video al fine di screditare il lavoro che io e i miei candidati stiamo facendo per tutelare tutte le periferie. Il chiarimento è diretto ovviamente a chi non era presente. Perché gli abitanti del rione non solo sanno bene quello che ho detto, ma sanno anche che in quel rione c’è un pezzo del mio cuore. Noi non ci fermiamo di fronte a queste bassezze: insieme alle calorose famiglie del posto lavoriamo per restituire speranza ad un luogo che chiede riscatto”. A questo punto non si escludono ulteriori sviluppi sulla vicenda che ha tenuto banco in chat e piazze in queste ore.

IL VIDEO MANIPOLATO CHE CIRCOLA SU FACEBOOK

IL VIDEO REALE DEL COMIZIO DI DOMENICA (Attenzione dal minuto 0.59)