Grandi campioni in passerella al Belvedere di San Leucio

SAN LEUCIO. Oltre sessanta tra campioni italiani, europei e mondiali in passerella nel Salone d’Onore del Palazzo Reale al Belvedere di San Leucio a Caserta, scelta dal Coni a conclusione di una intensa stagione agonistica, per la consegna delle Stelle al Merito Sportivo, delle Medaglie al Valore Atletico e delle Palme al Merito Tecnico, assegnate per il biennio 2016/2017 a dirigenti, atleti, tecnici e società sportive meritevoli di Terra di Lavoro.

Tra gli insigniti i tricolori di pugilato Angela Carini, Paolo Di Lernia, Raffaele Di Serio, Francesco Maietta, Vittorio Jahyn Parrinello, il tiratore Tammaro Cassandro per l’oro mondiale nello skeet a squadre, la schermitrice Ewa Borowa per il bronzo mondiale ed europeo nella categoria Master, i karateka Alessandro Iodice e Alfredo Tocco per l’argento europeo a squadre, il campione italiano di nuoto fondo km.10 Marco Magliocca e tanti altri. Di rilievo l’incremento dei risultati di vertice nel settore dello sport paralimpico con i karateka Giovanni Improta, Marco De Luca, Daniele Di Guido e Maurizio Tornincasa, i taekwondisti Riccardo Zimmermann e Marcantonio Zito, il pesista Lorenzo Scirocco, il nuotatore Armando Marco Iannuzzi, mentre il Team Capasso di San Cipriano ha ricevuto il premio come Società più medagliata ai Giochi Olimpici dei Silenziosi a Samsun in Turchia. Attestati anche alle Società Sportive Atletica Arca Aversa per la promozione in serie B, all’Usca Pallamano Orta di Atella per la promozione in serie A2, alla Schermistica Giannone Caserta per il tricolore nella categoria master femminile.

Sono state consegnate, altresì, le Stelle al Merito Sportivo concesse dal Coni centrale a un gruppo di benemeriti dirigenti sportivi: quelle d’oro a Gigi Lamberti per il basket, Guglielmo Moschetti per la pallavolo, Angelo Musone per il pugilato; quelle d’argento a Giustino De Sire per la scherma, Marco Lugni per il baseball, Gigi Zampella per il basket; quelle di bronzo a Francesca Dattilo per gli Enti di promozione, Salvatore Giaccio per la scherma, Sergio Linguiti per l’atletica leggera e Francesco Spacciante per il basket, ed alle Società Volturno Sporting Club per la pallanuoto e Pallavolo Casagiove. Effettuata anche la tradizionale distribuzione a dirigenti, tecnici, atleti e amici dello sport di premi intitolati agli ex presidenti del Coni di Caserta Donato Messore (Franco Amato), Egidio Amato (Giuseppe Dessì) e Michele Accinni (Vincenzo Siciliano), e di quelli messi a disposizione dal Panathlon Club (Fabio Provitera presidente Tc Caserta), dall’Unione Nazionale Veterani dello Sport (Ewa Borowa), dall’Associazione Stelle al Merito Sportivo e dall’Unione Stampa Sportiva Italiana (Riccardo Marrocco).Un premio speciale per l’arbitro di basket Lucia Bernardo per la promozione in serie A1 femminile.

Tra le altre attestazioni consegnate quelle per i tecnici Domenico Brillantino, maestro di boxe della mitica palestra Excelsior di Marcianise, e gli allenatori Rossella Musto per il basket e Carmine Gambino per l’atletica leggera. Speciali riconoscimenti sono andati al Tennis Club Caserta per i 30 anni dell’organizzazione del Torneo Internazionale Femminile al presidente nazionale dell’Anspi Giuseppe Dessì e al campione olimpico Davide Tizzano per il rilancio delle gare internazionali di canottaggio nel bacino “reale” della vasca dei Delfini.

Celebrata, come tradizione, la “Famiglia Sportiva dell’Anno”, destinataria di uno specifico premio messo in palio dal Coni e che per questa edizione è andato alla famiglia Scalzone di Castelvolturno, non solo nel ricordo dell’indimenticabile oro olimpico di Monaco nel tiro a volo Angelo “Peppino”, ma anche di altri dieci componenti della famiglia tutti atleti di valore, tra cui Alfonso jr. campione mondiale di canottaggio.

Significativa la consegna, ad opera del Presidente Regionale Coni Sergio Roncelli, delle fasce tricolori agli olimpionici presenti, e cioè Davide Tizzano, Clemente Russo, Angelo Musone, Vincenzo Picardi e Vittorio Jahyn Parrinello, inseriti nel “Team Olimpionici per le Universiadi”.

La cerimonia, cui hanno assistito circa cinqucento ospiti, è stata introdotta dal saluto del delegato del Coni provinciale Michele De Simone, seguito dagli interventi del presidente regionale del Coni Sergio Roncelli, del componente della Giunta Nazionale Coni Guglielmo Talento, del Prefetto Raffaele Ruberto e del Sindaco Carlo Marino, il quale ha fatto in modo, insieme con l’assessore ai grandi eventi Emiliano Casale, di inaugurare subito dopo la premiazione, nella adiacente monumentale filanda, la eccezionale esposizione della “Hall of Fame Sports”, con migliaia di cimeli e reperti sportivi.

Perfetta l’organizzazione della kermesse coordinata dal Delegato Coni Caserta Michele De Simone con la collaborazione del coordinatore tecnico sportivo Geppino Bonacci e del Delegato Cip Giuliano Petrungaro, oltre che dei dipendenti del Coni Point Caserta Francesca Merenda e Salvatore Ragozzino. Convinti i consensi non solo dai partecipanti, ma anche dai numerosi dirigenti sportivi e federali presenti.

Mistero ‘Mondiale’, dal Coni: “Chiarite vostra posizione e smascherate millantatori”

SANTA MARIA A VICO. Oramai lo possiamo definirlo il caso ‘Santa Maria a Vico’, se ne parla in tutta Italia, l’incontro di domenica sera di KICKBOXING in piazza Roma, il presunto Mondiale Lettieri-Bernard (?)
Ci ha inviato una nota stampa anche Giovanni Di Bernardo, il Presidente Regionale Campania, dell’UNICA Federazione di KICKBOXING riconosciuta dal CONI, la FIKBMS.
Ecco quanto dice Di Bernardo:

“Sono il Presidente Regionale Campania, dell’UNICA Federazione di KICKBOXING riconosciuta dal CONI, la FIKBMS, e quindi Caserta e Provincia ricadono sotto la mia giurisdizione.
Resto sconcertato nell’apprendere che nel 2017 organi istituzionali, non controllino la veridicità di un’informazione;
apprendo con tristezza e disappunto che addirittura il sindaco Andrea Pirozzi,
il consigliere Pascarella hanno partecipato alla conferenza stampa di presentazione di un FANTOMATICO campionato mondiale di Kickboxing, peccando a mio avviso di molta “leggerezza”,
pertanto
Vi invito ad una pubblicazione, sugli stessi canali usati fin’ora, di chiarificazione affinchè il millantatori, sia essi  “maestri!” – “campioni” – “rappresentanti di pseudo-federazioni” – “arbitri” vengano “riconosciuti” in modo da poter prevenire futuri IMBROGLI!
La presente non esclude qualsivoglia azione, volta a tutelare la credibilità dello sport e della Federazione stessa,(FIKBMS).

 

Presidente Gianni Di Bernardo

Calcio giovanile: nasce “Caserta Soccer” di Fabio Ferrara

CASERTA. Nasce in città una scuola calcio innovativa e dalle grandissime potenzialità: la “Caserta Soccer”. Il presidente e direttore tecnico del sodalizio è Fabio Ferrara, classe 83, ex arbitro di Serie D e fresco di abilitazione UEFA B (tra i migliori corsi della Figc).

“Innanzitutto il nostro obiettivo – sottolinea Ferrara – è quella di avvicinare i più piccoli al mondo del calcio in tenera età. Uno sport bellissimo capace di formare i bambini, facendoli crescere con lo spirito di e l’obiettivo condiviso”. Proprio per i più piccoli, la “Caserta Soccer” ha pensato ad una struttura al coperto presso il “Club Saudine” di Tredici, così da permettere allenamenti per tutto l’anno.

La Caserta Soccer avrà il rosso e il blù tra i colori sociali, proprio come la Casertana. Queste le categorie che previste: Avviamento allo sport (2012-2013); Primi calci (2009 AL 2011); Pulcini (2007 – 2008); Esordienti (2005 – 2006); Giovanissimi (2003 – 2004); Allievi )(2001 – 2002). Vincenzo Potenza sarà a capo degli allenatori della “Caserta Soccer”. Calcettista del Cus Caserta e Istruttore Coni, Mister Potenza vanta anni di esperienza nelle scuole calcio casertane, dunque una garanzia. Insomma, una bellissima realtà che formerà i calciatori del futuro per la Casertana e, perché no, per l’amata Serie A. Per info 349 2248485

Progetto CONI ”Sport in Comune”: presentata la delegazione casapullese

CASAPULLA. Miriam Fortunato, assessore allo Sport della giunta guidata dal sindaco Michele Sarogni, ha incontrato lo scorso mercoledì 19 aprile presso l’Ente di Piazza Municipio la delegazione di associazioni del territorio che prenderanno parte al progetto ‘Sport in Comune’, organizzato dal comitato regionale del Coni in collaborazione con l’Anci e riservato ai ragazzi nati tra il 2005 ed il 2007.

Si tratterà di una piccola olimpiade che interesserà le città del comprensorio di Terra di Lavoro, divise in fasce di popolazione (fino a 3000 abitanti, da 3001 a 10000, da 10001 a 20000 ed oltre i 20000). I comuni che supereranno la prima fase accederanno alla competizione su scala regionale, che si terrà nei giorni 17 e 18 giugno. Alla riunione di presentazione della compagine casapullese hanno preso parte i referenti dei gruppi locali Renzo Lillo (Adil Basket Casapulla), Ciro Torino (Asd Scuola Calcio Casapulla), Pasquale Iannotta (Volley Casapulla), Nicola Orlando (Asd Bocciofila Sant’Elpidio), Antonio Suppa e Luigi D’Ambra (Asd Hermes Roller Caserta).

Impianti sportivi di Caserta, summit tra Marino e Malagò

CASERTA. “E’ stato un incontro molto utile, che ha aperto delle prospettive importanti per l’attuazione di progetti finalizzati alla riqualificazione dell’impiantistica sportiva presente sul territorio della città di Caserta. Sono certo che a breve ci saranno novità di rilievo in tal senso”. Così si è espresso il sindaco di Caserta, Carlo Marino, a seguito dell’incontro avuto con il Presidente del Coni, Giovanni Malagò, avvenuto presso la sede del Comitato Olimpico al Foro Italico di Roma.

Al centro dell’appuntamento tra Marino e Malagò il tema del recupero e del miglioramento delle strutture sportive esistenti in città, attraverso la previsione di una programmazione che consenta di poter accedere ad alcuni fondi necessari per recuperare gli impianti. A tal proposito il sindaco ha annunciato che Caserta si prepara, per l’anno in corso, ad aderire al piano “Sport e Periferie”, un bando del Governo, realizzato in collaborazione con il Coni, che stanzia dei fondi destinati al potenziamento dell’attività sportiva agonistica, dello sviluppo della relativa cultura in aree svantaggiate e zone periferiche urbane, avendo come obiettivo la rimozione degli squilibri economico-sociali e l’incremento della sicurezza urbana.

“La città di Caserta – ha proseguito Marinonon aveva mai aderito ad un bando del genere, che mira ad ottenere fondi utili al recupero, mediante la riqualificazione delle strutture sportive, di importanti quartieri. Aderiremo al secondo lotto del piano ‘Sport e Periferie’ con degli obiettivi molto chiari. In primo luogo, grazie ad una parte dei finanziamenti, che si andrebbero ad affiancare a quelli stanziati nell’ambito delle Universiadi del 2019, puntiamo al completamento dell’opera di riqualificazione dello Stadio Pinto”.

Il discorso, però, come ha voluto precisare il primo cittadino, non è legato solo allo stadio, ma a diversi impianti, oltre che al rilancio complessivo delle attività sportive a Caserta: “Crediamo fortemente – ha aggiunto Marino nello sport come veicolo di crescita e di sviluppo sociale. Per questa ragione, in collaborazione con il Coni provinciale e con il delegato Michele De Simone, intendiamo portare avanti tutte le iniziative necessarie ad incentivare i giovani alla pratica sportiva. Accanto alla riqualificazione delle strutture esistenti e alla creazione di nuovi impianti, questa rappresenta l’assoluta priorità della nostra Amministrazione”.