Sondaggio Portico: ECCO COME HANNO VOTATO I CITTADINI

AGGIORNAMENTO. Il sondaggio è stato vinto nettamente da Francesco Piccirillo ’61. Colella non è arrivato al 27%.

Il vigile marcianisano resta favorito sul collega per assumere l’eredità temporanea del comandante Pasquale Piccirillo.

I RISULTATI

Portico di Caserta. Vogliamo dare una mano al primo cittadino Peppe Oliviero, chiamato nelle prossime ore a decidere su chi sarà il nuovo comandante dei vigili urbani in sostituzione dello storico dirigente Pasquale Piccirillo, arrivato alla pensione dopo anni di onorato servizio.

FRANCESCO PICCIRILLO E PASQUALE COLELLA

In lizza per la successione di Pasquale Piccirillo ci sono due dei tre vigili attualmente in forza alla municipale: Francesco Piccirillo ’61 da Portico di Caserta e Pasquale Colella da Marcianise.

Entrambi hanno i titoli e l’esperienza per essere al comando, partono alla pari, chi la spunterà? Si può dare una preferenza fino a giovedì 6 settembre alle ore 19 e 30, un minuto dopo ufficializzeremo il verdetto.

 

Buongiorno Regione a Macerata: le interviste per Sant’Antuono (video)

MACERATA CAMPANIA. Ben sette minuti di collegamento dall’area mercato di Macerata Campania, la trasmissione ‘Buongiorno Regione’ in onda su Rai Tre ha dato grande spazio alla festa di Sant’Antuono.
Un flash anche all’inizio, di buon mattino con una panoramica sui principali protagonisti della festa i Bottari, tra cui spiccavano Valerione Palmiero del carro di Casalba, Mimmo Salzillo e il capobattuglia del carro numero 2.

Nel maxi collegamento, cominciato poco dopo le 7 e 30 c’erano i vertici della grande organizzazione che si muove tra Macerata e Portico. I rappresentanti dell’associazione di Sant’Antuono & e le battuglie di pastellessa guidati da Enzo Capuano, la Pro loco di Portico, i sindaci Cioffi ed Olivieri e gli assessori delle due città.
Tributo anche ad un emozionato Antonio D’Amico, alias ‘o Scavator, storico capo pattuglia della festa.
Un servizio davvero importante e ben costruito quello del giornalista Pasquale Piscitelli che in pochi minuti ha riassunto tutto quello che è oggi Sant’Antuono anche in proiezione degli sviluppi con L’Unesco. Oggi si comincia dalle ore 12 con i fuochi figurati in piazza De Gasperi e poi carri e musica dei bottari fino a stasera in tutta la cittadina.

ECCO I DUE COLLEGAMENTI DALL’AREA MERCATO

 

Oliviero vuole restituire al mittente la strada della pompa di benzina di Massaro

PORTICO DI CASERTA. Sono ormai un ricordo le ferie estive per l’amministrazione Oliviero ( anche se il Sindaco,effettivamente,non si e’ mai allontanato da Portico ). Dopo la convocazione dei sindaci dei paesi limitrofi presso la Casa Comunale di Portico di Caserta ,per risolvere la “questione” Musicile, ora tocca ad un argomento altrettanto spigoloso: il tratto di SP 208 che da Portico conduce a Marcianise. Per dover di cronaca dobbiamo ricordare che, per tale tratto di strada, fu richiesta l’acquisizione  al Patrimonio Comunale da parte dell’amministrazione Massaro nell’aprile 2015, richiesta allora risultata accettata.

In realtà, dopo un attento studio dell’attuale amministrazione Oliviero, sembra che la situazione sia diversa. A quanto pare, da parte della Provincia, c’è stata solo una deliberazione di declassificazione del tratto di strada in questione (da provinciale a comunale ) e non l’atto definitivo di assegnazione.

Questo, prima ancora che la Regione Campania adottasse tale decreto di declassificazione. Oggi, Peppino Oliviero, con Giunta Comunale annessa, scrive alla Provincia con l’intenzione di revocare la deliberazione del 2015 e far sì che la strada torni ad essere provinciale, dato che i costi di gestione risultano eccessivi e sconvenienti  per il Comune di Portico.

Su questa strada per altro sorge il distributore di carburanti Massaro, della famiglia dell’ex sindaco, appena completato, ma ancora non inaugurato.

 

Sport, svolta dell'amministrazione Oliviero: c'è l'intesa con le società

 PORTICO DI CASERTA. Prenderanno il via questa settimana le attività sportive presso la palestra comunale “Pasqualino Di Bernardo”, collocata all’interno dell’Istituto Comprensivo “San Giovanni Bosco”, in viale Partenope. A darne l’annuncio è il delegato allo sport Luigi Piccirillo, a margine della stipula della convenzione con le società sportive Team Iodice (Kick boxing), Volley Time (Pallavolo), Judo Olimpia (Judo) e F.C. Atletico Portico (Calcio). “E’il primo passo affinché le attività sportive tornino ad essere una componente fondamentale nella vita quotidiana dei nostri concittadini – ha affermato Piccirillo.

“L’impegno, ora, in unione con l’assessorato ai lavori pubblici, è lavorare per restituire il campo sportivo alla comunità. Lo stato di degrado e di totale abbandono in cui versa la struttura richiederà duro lavoro, ma questo non impedirà che tale impegno resti prioritario nella nostra agenda di governo.

Lo sport e il benessere sono priorità di tutti i cittadini ed è per questo che, in sintonia con le società che ne promuovono la diffusione sul nostro territorio, stiamo lavorando sulla possibilità di garantire una certa percentuale di iscrizioni a costo zero per chi versa in condizioni economiche più disagiate. Per qualsiasi informazioni o delucidazione sulle attività sportive che si svolgono all’interno degli spazi comunali resto a disposizione dei cittadini interessati” – conclude Piccirillo.

 

 

Immigrato fermato dalla Guardia di Finanza senza documenti

PORTICO. Un immigrato residente nel Comune di Portico di Caserta ,e’ stato fermato dalla Guardia di Finanza e trovato sprovvisto di documenti. E’ stato quindi accompagnato presso la sua abitazione in via Iodice a Portico di Caserta per recuperare un atto idoneo alla sua identificazione e quindi accompagnato a Caserta per ulteriori controlli. Sembra che il giovane sia uno dei beneficiari del progetto Sprar inerenti il sistema di protezione per i richiedenti asilo politico.

I residenti di via Partenope: “Noi ostaggio dei pit bull lasciati liberi”

PORTICO DI CASERTA. Abitanti delle case popolari di via Partenope letteralmente terrorizzati dai pit bull di una famiglia di residenti. Ecco le foto che testimoniano come i cani siano sempre in libertà senza nessuna museruola.

Un vero pericolo, non solo per i residenti, ma anche per i cittadini che si trovano a passare di là. Come abbiamo documentato stamani clicca qui è scattata da parte dei vigili urbani una denuncia sul caso, del quale è stata informata la Procura.

Ecco cosa dicono i residenti di viale Partenope in una missiva inviata alla nostra redazione: ” La situazione va sempre più a peggiorare siamo costantemente minacciati e stiamo ancora nel degrado più totale oltre al fatto che non possiamo più scendere nel parco perchè cani randagi e cani di razza pitt bull vengono lasciati liberi di circolare”.

In effetti le foto che alleghiamo testimoniano questa situazione.

 

I pit bull di nota famiglia seminano il caos. Due vigili minacciati e….

PORTICO DI CASERTA. Bagarre a Portico di Caserta: alcuni pit bull lasciati in libertà ieri mattina hanno seminato lo scompiglio presso gli alloggi IACP di via Partenope, non lontano dal campo sportivo.

Alcuni residenti delle case popolari, per paura si sono addirittura barricati nelle proprie abitazione e hanno vietato ai bambini di uscire di casa, visto che gli animali stazionavano nel cortile. Poi è partita una segnalazione ai vigili urbani che si sono recati sul posto. In effetti i cani, di proprietà di una coppia di coniugi (il marito è pregiudicato), giravano senza guinzaglio né museruola. I caschi bianchi, giunti nella zona delle palazzine, hanno chiesto ad alcuni familiari della coppia i documenti del cane con il relativo chip.

Dopo poco i due coniugi assieme ad altri familiari si sono recati presso il comando vigili urbani, ma la situazione è rapidamente degenerata. Il gruppo ha iniziato ad inveire arrivando addirittura alle minacce nei confronti dei due agenti tanto che questi ultimi hanno provveduto, dopo averli identificati, denunciarli a piede libero all’autorità giudiziaria inviando la notizia di reato alla Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere. Una vicenda che, a questo punto, potrebbe non essersi ancora conclusa.

Al primo Consiglio Oliviero acquisirà il fabbricato della famiglia Bifone

PORTICO DI CASERTA. Nel primo consiglio comunale dell’era Oliviero, fissato per il giorno 30 giugno di pomeriggio all’ordine del giorno è stato inserito un punto che possiamo considerare storico.

Dopo la demolizione del chiosco e la richiesta di restituzione dei 13000 euro alla famiglia Bifone adesso si acquisirà anche il fabbricato in corso Vittoria.

Deve essere acquisito per fini sociali non avendo il proprietario (Bifone Vincenza) provveduto alla demolizione ordinata nel 2014 a seguito del blitz della stazione carabinieri di Macerata del maresciallo Nero quando scattò la denuncia anche per furto di energia elettrica.

CASA BIFONE E NEI RIQUADRI LO STORICO CAPOCLAN ANTONIO ZUZU’ E IL GRUPPO DI AVANTI PORTICO

Era il febbraio 2014.

La precedente amministrazione Massaro avrebbe già dovuto acquisire lo stabile al patrimonio comunale dal luglio 2014 ma nel corso degli famosi  21/22 mesi non ha mai pensato di completare il provvedimento, inserendolo in un consiglio comunale.

Oliviero nemmeno comincia la sua avventura che inserisce il punto alla prima assise.

Durante la seduta del 30 giugno, all’ordine del giorno naturalmente il classico giuramento, la convalida degli eletti, la nomina del presidente del Consiglio, la comunicazione della giunta, eccetera…

Siamo stati gli unici che in campagna elettorale hanno messo in evidenza che la lista targata Oliviero aveva alle proprie spalle una sorta di lista ombra, formata da molti ex scissionisti e ammutinati del Bounty (così come amava declamare Carlo Piccirillo). Abbiamo pubblicato una tabella con tutti i candidati e di seguito gli sponsor…

Alla fine ‘Avanti Portico’ ha vinto con merito ed ora aspettiamo i primi atti e le prime mosse per verificare come andrà questa nuova amministrazione.

Finora in questi primissimi giorni il giudizio è positivo, ma è comunque presto.

Per cominciare a tirare le somme bisognerà aspettare almeno le feste di Natale.

Chi critica prima, non mettendoci nemmeno la faccia, è poco credibile, si rende ridicolo ed offende soltanto l’intelligenza del popolo sovrano.

PER APPROFONDIRE CLICCA QUI

FABBRICATO BIFONE I FATTI

 

 

Oliviero e Iodice dal Prefetto: ecco cosa hanno firmato

PORTICO DI CASERTA. Il neo sindaco del Comune di Portico di Caserta, Giuseppe Oliviero, da pochi minuti ha firmato in Prefettura a Caserta la Convenzione relativa al conferimento delle funzioni di stazione unica appaltante – centrale di committente.

OLIVIERO FIRMA DAVANTI AL PREFETTO E ALL’ASSESSORE FRANCESCO IODICE

Oliviero, accompagnato dall’assessore delegato Francesco Iodice, ha firmato il protocollo con il prefetto di Caserta Raffaele Ruberto ed il provveditore Roberto Daniele ( Alle opere pubbliche Campania, Molise Puglia e Basilicata).

Si tratta del primo ed importante atto dell’amministrazione Oliviero che demanda alla Prefettura per tutto ciò che riguarda le gare d’appalto del Comune.

Il sindaco aveva anticipato che avrebbe effettuato questo passaggio relativo alla stazione appaltante. Poi vedremo nel dettaglio quali saranno gli accordi con la Prefettura.

«Il primo passo che ho ritenuto decisivo per garantire i principi di legalità e trasparenza sui quali ci muoveremo, è stato sottoscrivere la convenzione con la Stazione Unica Appaltante» – così Giuseppe Oliviero a margine dell’incontro avvenuto questa mattina in Prefettura

Con il primo cittadino era presente anche l’assessore ai lavori pubblici Francesco Iodice, il quale ha espresso viva soddisfazione per l’esito della mattinata.

«E’ un momento fondamentale per ribadire il diktat di imparzialità e regolarità che motiverà le nostre scelte e che si estenderanno al settore dei lavori, delle forniture di beni e servizi. Sottoscrivere questa convenzione, sulla scia dell’iter avviato dal commissario prefettizio Aldi, significa sottoscrivere un patto di fiducia con i cittadini a garanzia della trasparenza che riguarderà il settore dei lavori pubblici».

La Stazione Unica Appaltante si occupa dell’aggiudicazione di contratti pubblici per la realizzazione di lavori, la prestazione di servizi e l’acquisizione di forniture. Ha competenze per tutto quello che concerne la gestione operativa delle gare d’appalto, con specifico riferimento alla stesura della documentazione amministrativa e alla gestione delle attività legate alle singole fasi dei procedimenti di gara.

 

La proclamazione di Oliviero. Ecco come sarà la giunta (FOTO E VIDEO)

PORTICO DI CASERTA. Mattinata di grandi emozioni in Municipio con la proclamazione del nuovo sindaco, Giuseppe Turati Oliviero. Rispettato il pronostico della vigilia, che vedeva il dipendente del consiglio regionale, favorito.

Applausi per tutti durante la proclamazione del giudice, anche per la minoranza, segno di grande cavalleria. Giovanni bodyguard Caputo tra i più emozionati è scoppiato in lacrime, così come un altro elemento determinante come Francesco ‘Capraro’ Iodice, figlio e nipote dei mattatori Ciro e Ferdinando Bostik Iodice. Una citazione particolare per il commissario Aldo Aldi che ha salutato in grande stile con un ricco buffet spazzolato dai fan di Oliviero. Bello il suo discorso.

Già delineata la nuova giunta con Anna Asl Gravina nel ruolo di vicesindaco, poi i due uomini Francesco Iodice e Caputo e l’altra donna Giusi Merola.

Favoritissimo per la presidenza l’avvocato Luigi ‘Gable’ Piccirillo (NELLE PROSSIME ORE FAREMO UN’ANALISI COMPLETA DEL VOTO)

ECCO LE FOTO DELLA GIUNTA

“Portico ha scelto il futuro. Ha scelto di andare avanti, e la fiducia che i cittadini hanno deciso di accordarci mi rende orgoglioso e fiero della mia squadra e di una campagna elettorale impegnativa e connotata dall’entusiasmo dei portichesi”. Così il neo eletto sindaco Giuseppe Oliviero all’indomani della vittoria.

“Sono pronto ad iniziare un nuovo cammino amministrativo che vedrà protagoniste le esigenze primarie dei cittadini e un programma pensato per rispondere ai problemi reali del paese e della gente. Ringrazio la mia squadra, senza di loro non sarebbe stato possibile raggiungere questo risultato. Con me, hanno creduto dall’inizio in un progetto condiviso, sentito e portato avanti in maniera coerente e con tenacia. Dico grazie a tutti i cittadini portichesi che oggi si sono recati alle urne per esprimere il voto, denotando un alto senso civico e di appartenenza alla comunità. Ringrazio la mia famiglia, a loro devo l’energia e la carica che mi ha aiutato ad affrontare questo percorso. Da domani ne avrò una più grande fatta di uomini, donne, anziani e bambini a cui dedicherò il mio impegno quotidiano