Promette posti di lavoro ed incassa i soldi di false tessere associative

SAN CIPRIANO D’AVERSA. Si spaccia quale referente di una associazione molto nota nell’agro aversano e promette aiuti per ottenere contratti e posti di lavoro in cambio della sottoscrizione di una tessera associativa.

E’ quanto sta avvenendo nell’agro aversano e che vede protagonista, suo malgrado, l’associazione Fare Ambiente San Cipriano che ha deciso di lanciare l’allerta su Facebook: “Ci è giunta notizia che un ragazzo di San Cipriano d’Aversa, del quale al momento non riveliamo le generalità, si presenta come un volontario di FareAmbiente San Cipriano.  Convince persone a tesserarsi promettendo contratti e posti di lavoro come Guardia Ambientale di FareAmbiente”.

“Ci teniamo a precisare – continuano i volontari ufficiali – che il laboratorio di FareAmbiente San Cipriano d’Aversa è l’unico autorizzato al tesseramento, e che inoltre la tessera al solo scopo di volontariato costa 5 euro e non cifre che superano 50 euro. Invitiamo questo individuo a non usare più il nome della associazione per fini personale e denigratorio, ragione per cui qualora dovesse continuare, si procederà per via legale. Inoltre invitiamo tutti coloro che fossero interessati a tesserarsi di contattare il suddetto laboratorio di San Cipriano , attraverso il contatto di Fb o la pagina @FareAmbiente San Cipriano d’Aversa , e vi saranno date tutte le spiegazioni al riguardo”.

Apertura nuovo centro commerciale, ecco quanti posti di lavoro ci sono

REGIONALE. Sarà realizzato a breve un nuovo complesso polifunzionale che avrà lo scopo di unire il settore residenziale con quelli di intrattenimento e servizi. Questo complesso, denominato “La Birreria”, sarà progettato e costruito come un centro commerciale urbano avente 70 negozi, un centro benessere, un supermercato di circa 2.500 mq, parcheggi interrati e multipiano, un centro servizi ed un centro di sorveglianza e manutenzione.

Il via libera è stato dato dal Comune di Napoli, attraverso la delibera del piano urbanistico attuativo ed al programma di recupero urbani. I lavori sono stati affidati all’impresa Principa Spa con un investimento di circa 100 milioni di euro e coordinerà gli appalti con le istituzione, al fine di garantire la massima trasparenza. Il tutto porterà anche a modificare le sedi stradali della zona e sarà realizzato anche il collegamento con la nuova stazione metropolitana “Margherita”, la quale sarà completata entro 2 anni.

Dal punto di vista occupazionale la costruzione del centro polifunzionale garantirà lavoro per 2 anni a circa 300 lavoratori. Il centro invece darà lavoro a regime, tra servizi e commercio, a circa 200/250 persone. Ci sarà quindi spazio per addetti alla sicurezza, commessi, responsabili, cuochi, camerieri, addetti alle pulizie e alla manutenzione, e tante altre figure che verranno adeguatamente formate.

Al momento è ancora presto per parlare di candidature, poiché il centro sarà inaugurato tra il 2018 e il 2019. Bisognerà quindi attendere il proseguo dei lavoro e l’apertura delle prima campagne di recruiting da parte delle aziende.

Promettono posti di lavoro in via Cancello: i residenti si organizzano per registrare conversazioni

 

MADDALONI. Promesse, speranze e accordi. Sembra esser tornati indietro nel tempo, specialmente se si vanno ad analizzare alcuni atteggiamenti che stanno iniziando a caratterizzare la campagna elettorale nel Comune di Maddaloni.

Ad intervenire sulla questione è il gruppo “La Periferia si Ribella”, la quale sta denunciando ad alta voce questa tendenza che sta prendendo il sopravvento tra i vari candidati. Infatti i cittadini di via Cancello stanno prestando molta attenzione a chi va in giro facendo promesse in cambio del voto e soprattutto stanno curando molto la zona periferica, in special modo l’obiettivo è quello di salvaguardarla da chi la vede solo come un’opportunità di racimolare preferenze in vista della chiamata alle urne nella prossima primavera.

Vogliono vivere la tornata elettorale da protagonisti, non vogliono essere i gregari di nessun candidato noto e non hanno intenzione di scendere a compromessi. Il loro obiettivo è questo ed hanno intenzione di continuare sulla loro strada.

Di seguito riportiamo una loro nota in merito alla questione sopraindicata:

“Si parla del nuovo, di serietà, di trasparenza. Ma sono le solite bugie a prevalere a Maddaloni con la solita demagogia spicciola. In questi giorni è partita una campagna spietata volta ad illudere i cittadini più’ deboli e bisognosi. Vi dovete vergognare! Come se nulla fosse successo, candidati di ogni genere e di ogni appartenenza, girano “casa casa” offrendo posti di lavoro, viaggi gratis all’estero e’ opportunità varie con il fine di estorcere candidature e voti. Noi facciamo un appello a tutti quelli che avranno proposte del genere di munirsi di registratore e recarsi a questi ingannevoli appuntamenti ai fini di smascherare le loro intenzioni. Questa zona è già stata ingannata troppe volte, adesso basta!”