Presentato il nuovo calendario della Polizia

NAZIONALE. La Polizia di Stato ha svelato oggi presso la sede della Business School dell’Università LUISS di Roma l’edizione 2018 del calendario istituzionale.

Gli scatti sono stati affidati ad undici giovani fotografi professionisti dell’Agenzia Fotografica “Contrasto”, una realtà di riferimento per l’intero mondo della fotografia, che hanno messo a disposizione la propria sensibilità artistica per rappresentare il delicato ruolo degli uomini e delle donne della Polizia di Stato in veri scenari operativi. Giovani fotografi tra i trentadue e i quarantasette anni che hanno voluto puntare i propri obiettivi verso coloro i quali, tutti i giorni, in maniera anche silenziosa offrono la propria dedizione e professionalità per garantire il pacifico vivere quotidiano. Offrire una possibilità per i giovani e per i più deboli, questo è anche il messaggio intrinseco di questo calendario.

Anche quest’anno, infatti, la realizzazione del calendario della Polizia di Stato ha trovato la partnership di Unicef ed il ricavato della vendita sarà destinato al Comitato italiano per l’Unicef Onlus per sostenere il progetto “Italia – Emergenza bambini migranti” per i cd. Minori non accompagnati.

Clicca qui per aprire il calendario

Sono 14.579 al 25 ottobre del 2017 i minori stranieri  non accompagnati sbarcati sulle coste italiane. Da un anno, per la prima volta, l’Unicef sta lavorando in Italia per assicurare a tutti i bambini migranti e rifugiati l’accesso a servizi equi, tempestivi e di qualità che garantisca loro protezione, cure ed inclusione sociale (dal 2001 ad oggi sono stati raccolti circa 2.400.000 euro – scheda sintetica in allegato). Grazie alla consolidata partnership con Unicef dal 2001 ad oggi sono stati complessivamente raccolti più di 2 milioni di euro e completati diversi progetti, di cui alcuni a sostegno dell’infanzia e contro lo sfruttamento dei minori in Cambogia, Benin, Congo, Guinea, Repubblica Centro Africana. Solo nel 2017 sono stati raccolti più di 151.000 euro che sono stati devoluti per sostenere in Libano – il progetto “Youth and  Innovation” finalizzato a promuovere, nel paese, l’integrazione sociale ed economica dei giovani a rischio. E non solo. Il Comitato italiano per l’Unicef, per la prima volta, donerà anche 8.000 euro del ricavato al Fondo Assistenza Polizia di Stato. Per offrire, tra gli altri compiti, assistenza agli orfani del personale della Polizia di Stato e al personale colpito da gravi malattie.

Per l’edizione del 2018, il calendario della Polizia di Stato ha introdotto una assoluta novità artistica. Uno degli scatti che correderanno l’iniziativa è stato individuato attraverso un concorso fotografico a cui hanno partecipato molti poliziotti che hanno voluto rappresentare la propria dimensione professionale attraverso lo strumento della fotografia. Non solo la mano e l’occhio di esperti fotografi ma anche l’intuito fotografico di un poliziotto ha permesso di realizzare uno straordinario lavoro artistico che anche per il prossimo anno permetterà di rappresentare nella sua interezza e nella sua diversità la Polizia di Stato.

A partire da oggi, tutti i cittadini potranno acquistare online sul sito www.unicef.it nella sezione “Regali e prodotti” il calendario da parete al costo 8 euro e il calendario da tavolo al costo di 6 euro.

ELEZIONI Forza Italia esce allo scoperto con tutti i big provinciali

CASERTA. Elezioni provinciali: Forza Italia esce allo scoperto. Sabato 30 Settembre, alle ore 11 presso la sede del Coordinamento provinciale di Forza Italia, si terrà una conferenza stampa per la presentazione della lista dei candidati al Consiglio provinciale di Caserta e del candidato alla carica di Presidente della Provincia, Giorgio Magliocca.

Alla conferenza stampa interverranno il Coordinatore provinciale e consigliere regionale di Forza Italia, Gianpiero Zinzi; il Presidente provinciale e parlamentare Carlo Sarro; il vice coordinatore regionale, nonché consigliere regionale, Massimo Grimaldi ed il vice coordinatore provinciale di Forza Italia, Giovanni Schiappa.

LA LISTA DI FORZA ITALIA. Alessio Dello Stritto di Caserta, Stefano Di Grazia di Aversa, Gabriele Perrotta di Succivo, Alfonso Iovine di Castel Volturno, Maurizio Di Chiara di Teverola, Marco Ricci di Capua, Giancarlo Bernardo di Santa Maria a Vico, Anita Bovenzi di Pignataro, Amedeo Capasso di Casal di Principe, Antonio Cappiello di Castel Morrone, Michele Carello di Rocca d’Evandro, Guido Di Leone di Cellole, Pasquale Marquez di Mondragone, Salvatore Mastroianni di Santa Maria Capua Vetere, Gabriella Parente di Grazzanise, Antonio Diana.

ELEZIONI Escono allo scoperto due liste di candidati

CASERTA. Doppio appuntamento per le elezioni provinciali lunedì pomeriggio in due noti albergo del centro. Alle ore 18 il consigliere regionale Luigi Bosco presenterà la lista dei candidati di Campania Libera alle elezioni provinciali. Sarà presente anche il candidato alla presidenza della Provincia  Carlo Marino.

All’incontro saranno presenti i candidati Angelo Barretta sindaco di Cellole, Mauro Di Stefano di Ciorlano, Carlo Cosma Barra di Teano, Rosario Capasso di Aversa, Carmine Della Gatta di Gricignano, Domenico Laurenza di Marcianise, Enricomaria Natale di Casal di Principe, Francesco Petrella di Santa Maria Capua Vetere, Ludovico Prezioso di Capua, Mario Russo di Caserta, Agostino Stellato di Bellona, Rany Pagano di Casaluce, Marialaura Buro di Casapulla, Rosaria Pasquariello di San Prisco, Liliana Trovato di Caserta.

Un’ora dopo, alle ore 19, è invece in programma la presentazione della lista Democratici e Riformisti ideata dal costiere regionale Gennaro Oliviero e che ha come presentatore l’ex segretario provinciale del Partito democratico Dario Abbate.  Si è creato un vuoto politico molto pericoloso – si legge in una nota del gruppo – che ha dato spazio alla demagogia populistica, all’arroganza di ristrette oligarchie e anche a poteri opachi che tendono a sottrarsi al controllo delle istituzioni democratiche. La Lista Riformisti e Democratici nasce per affermare che questo non è un destino inevitabile. Il suo messaggio di fiducia parte dalla convinzione che alcune energie non possono essere disperse per effetto di pratiche antidemocratiche e di liturgie irresponsabili”.

Della lista fanno parte Vincenzo Crisci vice sindaco di Arienzo, Giovanni De Robbio vice sindaco di Pietramelara, Roberto Landolfi, Roberta Letizia assessore di Cancello ed Arnone, Pino Moretta di Marcianise, Carmine Pascarella vice sindaco di Cervino, Roberto Peluso consigliere di Caserta, Carlo Russo consigliere di Santa Maria Capua Vetere, Pasquale Salzillo di Marcianise, Pietro Sivo di Castel Campagnano, Giusy Stellato di Macerata, Giovanbattista Vallosco di Marcianise, Giuseppe Dell’Aversana sindaco di Sant’Arpino.

Marco Bellinazzo a Caserta presenta ‘I veri padroni del calcio’

CASERTA. Il calcio come soft power, come strumento di influenza attraverso cui i governi delle grandi potenze, come la Russia, la Cina, i Paesi del Golfo o gli Stati Uniti, stanno cercando di affermare i propri interessi sullo scacchiere internazionale.

Marco Bellinazzo, giornalista del Sole 24 Ore noto per essere un esperto delle tematiche economiche del calcio e dello sport, dopo il successo di “Goal Economy”, in cui ha raccontato come il gioco più bello del mondo si sia ormai trasformato in un business miliardario, torna in libreria con un nuovo lavoro intitolato “I veri padroni del calcio”.

Il libro, edito da Feltrinelli e uscito il 18 maggio, ha come sottotitolo “Così il potere e la finanza hanno conquistato il calcio mondiale. L’analisi, rispetto a Goal Economy, passa dunque al “piano superiore”.

In “I veri padroni del calcio” Bellinazzo racconta i giochi di potere, i flussi di denaro e gli scandali che si nascondono dietro il calcio globale. Ma soprattutto ricostruisce il filo rosso che lega eventi tra loro apparentemente scollegati, ma che appartengono invece a questo nuovo “Grande gioco” tra potenze per affermare i propri interessi e la propria egemonia.

Tante le questioni affrontate nel volume: quali sono i reali interessi dei potenti della Terra sul calcio? Perché nel XXI secolo Russia, Paesi del Golfo, Usa e Cina si sono lanciati alla conquista del Football mondiale spodestando il vetusto e forse troppo autoreferenziale governo di Blatter e Platini?

La presentazione del libro è in programma giovedì 21 settembre alle ore 18,30 al Vovo Pacomio in via Mazzini a Caserta: interverranno, oltre l’autore, anche il giornalista di Mediaset Raffaele Auriemma, il collega di Sky Francesco Modugno, Francesco De Luca de Il Mattino e Veronica Riefolo di Sport Italia.

Presentato il Birra Village: 4 giorni di degustazioni a Caserta

CASERTA. Musica, food e degustazioni di birra. Parco Maria Carolina, a due passi dalla Reggia di Caserta, si trasforma in una vera e propria cittadella del gusto e del divertimento per il “Birra Village – Terra di Lavoro” in programma dal 21 al 24 settembre. Ieri, presso la sala giunta del Comune di Caserta, si è tenuta la presentazione della kermesse, promossa dalla Terra di Lavoro Eventi, startup nata in seno all’associazione Giovani Lab che unisce i soci under 35 della banca Bcc Terra di Lavoro San Vincenzo de’ Paoli, main partner della manifestazione.

Una vera e propria fiera che si propone come primo obiettivo la diffusione della cultura birraia «con 150 tipi di birra differenti – ha spiegato l’amministratore della Terra di Lavoro Eventi Luca Giordano – 15 birrifici provenienti da tutta Italia e tre giorni di seminari dedicati agli appassionati ed esperti del settore del luppolo oltre a momenti di incontro business to business per creare contatto tra gli espositori ed i distributori del territorio».

Ma non solo. L’evento mira anche a promuovere le eccellenze del territorio con la scelta di partner tecnici «rigorosamente casertani – ha rivelato il presidente dei Giovani Lab della Bcc Gaetano Riccardelli – Abbiamo scelto numeri uno come CeGusto per il settore food, La Quinta Pinta per la selezione dei birrifici, Reggia Hotel per l’ospitalità e l’incoming dei diversi operatori, Reggia Travel per la promozione turistica. Insomma un evento che nasce con la mission di diventare un vero e proprio appuntamento annuale di promozione del territorio».

Una mission condivisa dall’istituto di credito cooperativo che ha tra i propri obiettivi proprio la promozione territoriale. «Sostenere questo tipo di manifestazioni – ha spiegato il vicepresidente Roberto Ricciardi della Bcc Terra di Lavoro San Vincenzo de’ Paoli – Significa promuovere i valori del credito cooperativo, fatto dalle persone e per le persone».

La kermesse è patrocinata dal Comune di Caserta. «Sarà il nostro OktoberFest – ha spiegato il sindaco Carlo Marino – Attraverso queste iniziative si costruisce una Caserta capace di fare dell’accoglienza un’opportunità di sviluppo e crescita». «Abbiamo incentivato questa iniziativa – ha aggiunto l’assessore ai Grandi Eventi Emiliano Casale – Sia per la location che intendiamo sempre di più valorizzare sia per la sua casertanità, con il coinvolgimento di numerose attività cittadine. Il nostro obiettivo è quello di dare continuità a questo tipo di appuntamenti».

La manifestazione, infine, può vantare tra i propri partner Pepsi, Auchan, l’Enoteca il Torchio, l’Hotel Style, Gruppo Di Palo, Ottimo Market, il Centro Commerciale “La Masseria”, l’industria poligrafica Nappa e Reggia Travel.

Bassolino torna a Marcianise: al suo fianco anche il sindaco Velardi

MARCIANISE. Nell’ambito dell’iniziativa “R…Estate a Marcianise” è stato proposto nel suo programma di eventi la presentazione del libro di Fabio Carbone “Sempre e per sempre dalla stessa parte mi troverai” opera che ripercorre la vita politica di uno degli statisti più amati e rimpianti della storia italiana, Enrico Berlinguer.

Lo scopo dell’opera prima di Fabio Carbone è storicizzare la figura di Berlinguer, andando aldilà della santificazione del politico portata avanti  immediatamente dopo la sua morte e i  giudizi critici che presero il sopravvento subito dopo la caduta del muro di Berlino e la scomparsa dei partiti comunisti.

La presa di distanza da Mosca e dall’ortodossia “marxista -lennista” , “l’Euroscomunismo”, il “compromesso storico” con la DC , il richiamo all'”austerità” e la cosiddetta “ questione morale” sono i temi più controversi della politica di Berlinguer analizzati dall’autore e che saranno oggetto di dibattito.

La presentazione avverrà oggi alle ore 19,30, nel Cortile Comunale in Via Roma. A presentare l’evento sarà la proponente ed organizzatrice Giusy Grillo, Interverranno al dibattito l’autore, Fabio Carbone, l’ex sindaco di Marcianise e dell’Associazione Italiana di cultura classica, Tommaso Zarrillo, l’attuale sindaco, Antonello Velardi  e l’ex Presidente della Regione Campania, Antonio Bassolino. Modererà l’incontro il giornalista Franco Agrippa.

A Caserta arriva il 'Birra village': in esposizione oltre 150 prodotti artigianali

Lunedì 4 settembre, all’interno della Sala Giunta del Comune di Caserta, “Birra Village – Terra di Lavoro” si presenterà alla stampa ed alla città.

La manifestazione – alla sua prima edizione nel capoluogo – in programma al Parco Maria Carolina dal 21 al 24 settembre, è stata promossa dalla Terra di Lavoro Eventi, startup nata in seno ai giovani soci della banca Bcc San Vincenzo de’ Paoli, main partner della kermesse e si propone di diffondere la cultura birraia – con incontri, degustazioni ed oltre 150 birre artigianali esposte – e promuovere il territorio casertano.

Nel corso dell’incontro con gli organi di informazione interverranno il sindaco di Caserta Carlo Marino, l’Assessore ai Grandi Eventi Emiliano Casale, il presidente della Bcc Terra di Lavoro Valentino Grant, il presidente dell’associazione Giovani Soci della Bcc Gaetano Riccardelli, i consiglieri di amministrazione della Terra di Lavoro Eventi Luca Giordano Ivano Russo.

Delitti in Bianco & Nero a Caserta, il libro del giornalista Terlizzi

SANTA MARIA CAPUA VETERE.  Organizzato in ogni dettaglio, dal direttore dei Corsi della “Unitre” di Santa Maria Capua Vetere, Gennaro Stanislao, prenderà il via, giovedì 18 maggio alle ore 16,30 presso la Sala del Teatro del Dipartimento di Giustizia Minorile il convegno sulla rievocazione del processo per l’assassinio di  Enrico Gallozzi. La kermesse si svolge in collaborazione con il Comune di Santa Maria Capua Vetere e il Ministero della Giustizia, Dipartimento per la Giustizia Minorile e dopo i saluti introduttivi di Pasquale Rienzo, Presidente della Università della Terza Età, del Direttore della Comunità Angiulli,  Alselmo Bovienzo e del sindaco Antonio Mirra, il direttore Editoriale dei giornali “Cronache di Caserta” e “Cronache di Napoli”, Ugo Clemente (che ha curato la prefazione) presenterà il libro del giornalista Ferdinando Terlizzi “Delitti in Bianco & Nero a Caserta”, della Edizioni Italia.

Sarà poi la volta di una prolusione del magistrato Raffaele Ceniccola, già Procuratore Generale della Suprema Corte di Cassazione,  sul processo per l’assassinio di Enrico Gallozzi e del suo fattore. Difensore della imputata Teresa Fusaro, ora come allora, sarà il penalista Giuseppe Garofalo. La vicenda che è riportata con altre “70 sfumature di rosso sangue” nel libro del cronista Terlizzi ha dei risvolti boccacceschi. La Fusaro, ritenuta una seguace della poetessa Saffo, arrestata e rinviata a giudizio per istigazione a duplice omicidio fu assolta dalla locale Corte di Assise. Dopo il processo la Fusaro prese i veli monacali e capitò nello stesso convento della giovane novizia sua allieva. Al Raimondo giungevano lettere anonime (attribuite alla Fusaro) che rappresentavano rapporti sessuali tra il Gallozzi e la moglie dell’imputato e la figlia Maria violentata dal figlio del Montesano. Tutte farneticazioni.

L’assassino del Gallozzi e del Montesano, difeso dall’Avv. Ciro Maffuccini venne dichiarato “infermo di mente” e condannato a 10 anni di manicomio. La parte civile fu rappresentata dagli avvocati  Michele Verzillo, Vittorio Verzillo, Enrico Altavilla e Giovanni Leone. Il libro del Terlizzi che racconta processi con enigmi, retroscena, orrori e verità è un  viaggio in “Terra di Lavoro”, attraverso la morte, la passione, la vendetta, l’odio e narra di 70 cruenti episodi, tutti rigorosamente con personaggi casertani, con altrettanti processi con moventi drammatici  e passionali. Ferdinando Terlizzi, (che compie in questi giorni 80 anni) nell’arco della sua carriera ha diretto radio, tv libere, agenzie stampa, periodici e quotidiani. E’ componente della Redazione del “Dizionario dei Cittadini Illustri”, edito dalla Storia Patria di Caserta. E’ direttore dell’Agenzia “Cronache” e componente la redazione di “Scena Criminis”  ed è cronista giudiziario dei giornali “Cronache di Caserta” e “Cronache di Napoli”.  Ha pubblicato “Il delitto di un uomo normale – Edizioni Albatros – Distribuito da Mursia Editore 2009 – II Edizione 2010 – III Edizione 2013; Il “Caso” Tafuri – Edizioni Piccola Editalia, 2016;   Costume & Società: “Le case chiuse”. Stampa Sud. 2017.