Paura al presepe vivente: cavallo di scena molla testata ad una bimba

CASERTA. Si è verificato ieri l’altro nel tardo pomeriggio un brutto episodio alla Vaccheria di Caserta, dove per l’occasione era stato allestito il Presepe Vivente. Una bambina di circa dieci anni, che era presente all’evento per vivere un momento di festa con la madre per assistere allo spettacolo che ha offerto il tipico e tradizionale presepe, caratteristica principale del periodo natalizio, ha vissuto momenti di vera paura. Infatti, la piccola bambina stava giocando con un cavallo che era sotto l’osservazione di uno dei partecipanti al presepe e, mentre stava dando da mangiare all’animale, ha subito un violento colpo da parte del cavallo stesso.

 

Molto probabilmente l’animale, che fino a quel momento era rimasto tranquillo, ha avuto una reazione brusca, frutto di qualcosa che deve averlo fatto agitare, e con un movimento veloce e violento ha colpito con la testa la bambina che era protesa in avanti, intenta a giocare col cavallo, e che a causa del colpo è poi caduta a terra. In un attimo i presenti, preoccupati per l’accaduto, hanno soccorso la bambina impaurita e rimasta ferita al volto. Sono stati allertati i soccorsi i quali, giunti sul posto, hanno trasportato successivamente la piccola accompagnata dalla madre preoccupata all’ospedale di Caserta. Qui la bambina è stata assistita dai medici del pronto soccorso e medicata con alcuni punti di sutura al viso, parte sulla quale la bambina ha ricevuto il colpo. Si è quindi risolto, fortunatamente, senza gravi conseguenze il brutto episodio, ma vi è stato solo un grande spavento.

 

Infine gli organizzatori, per via dell’accaduto, hanno deciso di anticipare la chiusura dell’evento di circa trenta minuti. Per il resto, comunque, non ci sono stati altri problemi e tutto è continuato ad andare avanti normalmente fino al termine.

 

 

 

Parrocchia di Sant’Alfonso, grande attesa per il presepe vivente

ARIENZO. Per concludere il calendario natalizio ad Arienzo non poteva mancare il “Presepe Vivente” che si svolgerà nella frazione Costa, location caratteristica adatta proprio per lo svolgimento di questo evento. Con ciò non si mira solo a valorizzare le capacità di tutti i collaboratori e volontari che si impegnano per la realizzazione della manifestazione ma si vuole anche promuovere luoghi del paese a volte risultanti sconosciuti. La realizzazione del Presepe ci da la possibilità di distinguerci ed è un attrattiva che richiama molti visitatori provenienti anche dai paesi limitrofi.
L’evento si ispira ai valori della tradizione cristiana attraverso una ricostruzione dell’ambiente in cui è avvenuta la nascita di Gesù e la rappresentazione dei momenti fondamentali dello storico evento.
Solo riconoscendo le nostre origini possiamo costruire una realtà di storia e di vita e quindi di società fondata sulla pace e sull’unione.
Come è ben noto, il presepe vivente rappresenta una delle più grandi caratteristiche di tutto il periodo natalizio. Infatti esso rispecchia a pieno quella che è la tradizione del nostro paese, in special modo quella riguardante i piccoli paesi come Arienzo, dove si potrà vivere a pieno il fascino della nascita di Gesù Bambino.
Ogni anno sono molte le famiglie che fanno visita all’esposizione dei presepi viventi in virtù del fatto che questa tradizione non smette mai di regalare a tante persone quella magia e quello spirito di festa che caratterizza l’intero ciclo natalizio.

Terza edizione del Presepe Vivente, organizzato dall’associazione Pro Loco Villa di Briano

VILLA DI BRIANO. Villa di Briano si prepara ad ospitare la terza edizione del Presepe Vivente, organizzato dall’Associazione Pro Loco Villa di Briano, nei giorni 29 e 30 Dicembre in Piazza Cavour.
Questo è l’evento più significativo della più vasta manifestazione dei mercatini di Natale a Villa di Briano, che sono attivi tutti i giorni fino all’8 gennaio con un calendario ricco di eventi.
“Dopo il successo dell’anno scorso, con circa 8.000 visitatori, quest’anno ci siamo prefissati di rendere il nostro presepe ancora più emozionante”, ha dichiarato il Presidente della Pro Loco Villa di Briano, il Prof. Fabio Santagata, ” abbiamo riprogettato la capanna della Natività ed intensificato il percorso. Invito tutti i cittadini campani a visitare Villa di Briano”.
Nel percorso troverete diversi assaggi enogastronomici, giochi tradizionali per intrattenere i bambini.
Inoltre nel mercatino sono presenti spazi adibiti alla ristorazione e tutti i servizi necessari ad una buona permanenza dei visitatori, parcheggio auto, moto e autobus.
Appuntamento per tutti quindi il 29 ed il 30 dicembre a Villa di Briano a partire dalle ore 18:30.
 

Presepe vivente a San Felice: ecco le foto dei ‘piccoli pastori’

SAN FELICE A CANCELLO. Grande attesa a Polvica, frazione di San Felice a Cancello per il presepe vivente organizzato dall’istituto comprensivo Aldo Moro. Il tutto si svolgerà presso il plesso scolastico con un’organizzazione curata dalle stesse maestre, dai genitori e dagli alunni. Un bel modo di iniziare le vacanze di Natale da parte della scuola di Polvica. Hanno cominciato oggi alle ore 17.

E’ una tradizione cristiana consistente in una breve rappresentazione teatrale che ha lo scopo di rappresentare, con l’impiego di figuranti umani, la nascita di Gesù in una scenografia che viene costruita per ambientare la vicenda della natività.

Il primo presepe vivente della storia fu opera di San Francesco d’Assisi, nel borgo di Greccio, presso Rieti, nel 1223. Da allora, la tradizione si diffuse nel resto d’Italia e negli altri Paesi cristiani. Oggi, i presepi viventi sono organizzati pressoché in tutto il mondo occidentale cristiano, non solo cattolico, ma anche da parte di fedeli di altre Chiese (per es. Assemblee di Dio[2], battisti[3][4], ecc.). Il periodo in cui vengono svolti è quello delle festività natalizie.

‘Natale con i tuoi’: arriva la settima edizione del presepe vivente

SAN NICOLA LA STRADA. L’Associazione N.S. di Lourdes di Via Appia in San Nicola la strada organizza la VII edizione del Presepe Vivente, manifestazione denominata “NATALE CON I TUOI”.

Il presepe sarà aperto al pubblico, con ingresso gratuito, nei giorni 26 dicembre e poi il 5,6,7 e 8 gennaio dalle ore 17:00 alle ore 21:00 (solo nei giorni 6 e 8 gennaio anche di mattina dalle ore 10:00 alle ore 12:30).

Questo il programma completo di “Natale con i tuoi”.

axcDOMENICA 25 DICEMBRE 2016

Al termine della celebrazione eucaristica dei fanciulli delle ore 10:00, sul sagrato della Parrocchia “Santa Maria Degli Angeli” arrivo di Santa Claus (Babbo Natale) per i grandi e i piccini; da lì partirà per visitare il rione di Via Appia e del Campo Sportivo distribuendo un piccolo bambinello.

 

LUNEDI’ 26 DICEMBRE 2016

Ore 17:00 in Via Appia n. 48 (località ABBASCIE’ U’ MONTE), inaugurazione e apertura del presepe vivente con stand allestiti alla presenza delle autorità religiose e civili, con la partecipazione dei noti zampognari di San Clemente, i fratelli Ianniello.

– Ore 21:00 chiusura della prima serata del presepe.

 

GIOVEDI’ 5 – VENERDI’ 6 – SABATO 7 – DOMENICA 8 GENNAIO 2017

– Ore 17:00 in via Appia n. 48 (località ABBASCIE’ U’ MONTE) apertura del presepe vivente.

– Ore 21:00 chiusura del presepe vivente.

(I giorni 6 e 8 gennaio 2017 il presepe sarà aperto anche di mattina dalle ore 10.00 alle ore 12.30).

 

VENERDI’ 6 GENNAIO 2017

– Ore 18:30 Presso il sagrato della Chiesa “Santa Maria degli Angeli”, arrivo dei Re Magi, che proseguiranno nel presepe vivente in via Appia n. 48 (località ABBASCIE’ U’ MONTE), dove seguirà il bacio del bambinello, la tradizionale cantata dei pastori dei noti zampognari e a conclusione l’arrivo della befana per grandi e piccini.

 

DOMENICA 8 GENNAIO 2017

– Ore 21.00 Chiusura della VII Edizione del Presepe Vivente al suono di zampogna e ciaramella dei noti zampognari di San Clemente, i fratelli Ianniello, con spari di fuochi cinesi per la conclusione delle festività natalizie.

 

VI ASPETTIAMO NUMEROSI!!!