Riuscì a fuggire dopo la rapina in posta, arrestato pregiudicato 48enne

CRONACA. I carabinieri della Compagnia di Frascati, vicino a Roma, hanno fermato per concorso in rapina a mano armata un pregiudicato 48/enne, di origini campane, da tempo stabilitosi nel quartiere della periferia capitolina di Tor Bella Monaca.

E’ considerato il quarto uomo della banda che alcuni giorni fa aveva rapinato l’ufficio postale di Marigliano (Napoli); i carabinieri della cittadina erano riusciti ad arrestare 3 degli autori, mentre l’ultimo era fuggito, ma perdendo il portafogli con i documenti. I militari lo hanno identificato e individuato, aveva un documento falso ed era con la propria compagna a Tor Bella Monaca.

Nella stessa operazione a Roma arrestato in flagranza per detenzione abusiva di armi clandestine e munizionamento e ricettazione, in concorso con il pregiudicato campano, un 34/enne romano, incensurato. In alcuni locali e cantine in uso al rapinatore – in uno dei quali è stato sorpreso il giovane incensurato – i carabinieri hanno trovato diverse pistole con la matricola abrasa, un silenziatore artigianale, numerose munizioni di vario calibro, false ricetrasmittenti munite di fili e innesco elettrico alimentate a pile, un panetto di stucco con detonatore, probabilmente usato per simulare esplosivo al plastico, uno scanner per intercettare trasmissioni radio, uniformi e pettorine delle forze di polizia, un maglione con gli stemmi di una società di vigilanza, vari passamontagna e scaldacollo.

Proseguono le indagini per verificare il coinvolgimento degli arrestati in altri crimini e la provenienza delle armi. Entrambi sono stati portati in carcere per la convalida del fermo.

Autore di ben 3 rapine, arriva la condanna per un 30enne

I Carabinieri della Stazione di Castel Volturno (CE), in viale Mancini di quel centro, hanno eseguito un ordine  di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica presso la Corte di Appello di Napoli, nei confronti del pregiudicato Correale Salvatore, cl. 1987, di Castel Volturno, in atto già sottoposto agli arresti domiciliari per rapina.

L’uomo dovrà scontare la pena di anni 3, mesi 11 e giorni 11 di reclusione, poiché colpevole di rapina ed estorsione continuati in concorso, commessi il 30 maggio, 31 maggio e 2 giugno 2014 in Qualiano (NA).

Correale Salvatore è stato accompagnato presso la casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere (CE).