Perde l’orientamento in collina: ritrovato dopo otto ore

collina-san-michele-perde-orientamento-

Perde l’orientamento in collina: ritrovato dopo otto ore di lunghe ricerche.

Questo in sintesi quanto accaduto ad un quarantenne originario di Maddaloni.

L’episodio è accaduto sabato scorso, quando l’uomo si è perso negli anfratti dei versanti della collina di San Michele. Ci sono volute due squadre dei Vigili del Fuoco, coadiuvate da carabinieri e vigili urbani (in tutto trenta soccorritori), per tratte in salvo C.D.M. che era scomparso dalle prime ore del pomeriggio quando si era allontanato per una passeggiata solitaria nell’area pedemontana del castello. Dopo aver perso l’orientamento. Ha lanciato l’allarme telefonico. Nel frattempo però ha continuato a girovagare rendendo difficile la sua stessa localizzazione.

Dopo ore di paura ed attesa, l’uomo è stato ritrovato grazie alla luce emessa dal suo cellulare. In quel momento si trovava in pericolo di vita essendo posizionato su uno strampiombo in una zona di pendio in località “Galleria”. Ovvero tra i due tunnel della linea ferroviaria collinare Caserta-Foggia, nella zona scoscesa. L’uomo è stato ritrovato intorno alle 20:00 ma soltanto alle 23 l’incubo di parenti ed amici ha avuto fine, quando cioè i soccorritori hanno raggiunto il campo base dei mezzi di soccorso situato presso il Santuario della Collina di San Michele.